Sorbetto: 5 modi creativi di servirlo

14 Agosto 2019

Prendere fiato tra una portata e l’altra a metà di un pasto ricco e abbondante senza lasciarsi condizionare da fastidiose indigestioni o bruciori di stomaco: il sorbetto svolge una sorta di funzione terapeutica dei nostri appetiti consentendoci di assecondare la nostra ingordigia e limitando al massimo le conseguenze. Il sorbetto è uno dei dessert più leggeri e senza ingredienti di origine animaleMa cos’è che rende il sorbetto così adatto a pulire la bocca tra sapori così diversi aiutandoci nella digestione? Pur trattandosi di un dolce – di origine araba – la mancanza di ingredienti di origine animale (come latte, panna e uova) insieme alla generosa dose di frutta (almeno il 50%) che è aggiunta fanno del sorbetto uno dei dessert più leggeri e rinfrescanti in assoluto.

C’è però un rischio: se è vero il detto secondo il quale “squadra che vince non si cambia”, il pericolo di diventare monotoni e ripetitivi servendo sempre e solo il classico sorbetto al limone è dietro l’angolo. In realtà una ricetta semplice come quella del sorbetto si presta a numerose rivisitazioni offrendo curiosi spunti sia sugli ingredienti da utilizzare che nel modo di servirlo. Ecco allora 5 idee diverse dal solito per presentare il vostro sorbetto rendendolo più che mai originale.

  1. Sorbetto in calice al profumo di zenzero. Iniziamo con una variante elegante e profumata, perfetta da servire in occasioni speciali di un certo livello. Non si tratta del classico sorbetto al limone, ma di una versione arricchita dalle note pungenti dello zenzero e servita in calice. Utilizzate quelli in vetro trasparente con lo stelo basso, meglio ancora se lasciati raffreddare in frigorifero almeno una mezz’ora prima di portarli in tavola. Per rendere ancora più chic il vostro sorbetto non dimenticatevi di aggiungere un goccio di Champagne alla preparazione.
  2. Sorbetto fantasia.Il punto di forza di questo sorbetto è il contenitore nel quale viene servito. Una volta che avrete scelto il vostro gusto preferito divertitevi nella realizzazione del bicchiere fai da te a base di frutta. Vi serviranno due bicchieri bassi di misure diverse in modo che riusciate a inserire l’uno nell’altro. Riempite il sottile spazio tra i due bicchieri con fettine sottilissime di agrumi (arancia, limone o lime) sovrapponendole leggermente. Mettete i bicchieri nel freezer per un paio d’ore, quindi tirateli fuori e passateli per un attimo sotto l’acqua calda in modo che si stacchino facilmente senza scomporre le fettine di agrumi che fungeranno da nuovo e simpatico contenitore per ospitare il vostro sorbetto.
  3. Sorbetto al cioccolato in tazza. Più che un sorbetto digestivo, questa alternativa soddisferà anche i palati più golosi. Nella preparazione del sorbetto aggiungete alla parte liquida, a base di acqua e zucchero, vaniglia, cacao in polvere e cioccolato tritato finemente – meglio se fondente. Frullate il composto e mettetelo in freezer per alcune ore. Servitelo in tazzine di cioccolato e completate con qualche chicco di caffè. Più che un sorbetto vi sembrerà di gustare un vero e proprio gelato.
  4. Sorbetto esotico al cocco.Un’alternativa fresca e dissetante per l’estate da servire non solo a metà pasto, ma soprattutto come snack rinfrescante al posto della tradizionale granita. Per prima cosa procuratevi una bella noce di cocco, sciacquatela e lasciatela asciugare. A parte montate a neve un albume, aggiungete lo zucchero, il latte di cocco e l’acqua fredda. Versate il composto in una gelatiera o fate raffreddare direttamente nel congelatore per qualche ora. Riempite la noce di cocco con il sorbetto e decorate con fettine di mango o papaya e scaglie di cocco.
  5. Sorbetto al gusto Mojito.Più che un sorbetto, un cocktail da servire nei classici bicchieri da drink con ombrellini colorati e fettine di lime appena tagliate. Per il vostro sorbetto al gusto Mojito dovrete far cuocere a fiamma bassa la buccia del lime e lo zucchero in una pentola con acqua. Non appena lo zucchero si sarà completamente sciolto, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare per circa 5 minuti. In una ciotola a parte spremete il succo del lime, aggiungete il rum, lo sciroppo preparato precedentemente e la menta sminuzzata. Versate il tutto in un contenitore con coperchio e mettete nel congelatore per circa 3 ore. A questo punto tirate fuori dal freezer il vostro sorbetto, rompete i cristalli di ghiaccio smuovendoli con un cucchiaio e sistematelo in bicchieri da cocktail completando con menta fresca come guarnizione.