5 brunch a 5 stelle da provare a Roma

18 Dicembre 2020

Tra i settori in difficoltà per via della situazione sanitaria mondiale, senza dubbio quello alberghiero è tra i più colpiti. Con il crollo dei flussi turistici, molti hotel, specie nelle grandi città, hanno iniziato a rivolgersi inevitabilmente anche al pubblico dei locals. Roma vanta numerose strutture di eccezionale bellezza, per di più in contesti unici che solo la Capitale sa offrire. Il brunch domenicale può rappresentare un’ottima occasione per i romani che vogliono concedersi un piccolo lusso, da turisti gourmet nella propria città.

  1. Il Giardino Ristorante dell’Hotel Eden (via Ludovisi, 49). L’hotel Eden è un hotel 5 stelle lusso che gode di una posizione privilegiata, a pochi passi dalla celebre Via Vittorio Veneto. Al suo interno vi sono due ristoranti panoramici: La Terrazza (1 Stella Michelin) e Il Giardino Ristorante, dove nel weekend è possibile godersi quello che definiscono brunch, ma che in realtà è molto di più. Un ricco pranzo, con menu curato dallo chef Fabio Ciervo, che cambia ogni settimana. Il costo è di 80 euro a persona, inclusi acqua, caffè, i dolci di Ezio Redolfi e la vista mozzafiato su cupole, tetti e monumenti di Roma.
  2. L’Uliveto del Rome Cavalieri (via Alberto Cadlolo, 101). Oltre a La Pergola dello chef Heinz Beck, unico tristellato in città, il Rome Cavalieri ospita al suo interno L’Uliveto, ristorante che vede impegnato Fabio Boschero nel ruolo di executive chef. Per il brunch domenicale, rito ormai consolidato da anni, è previsto un percorso gourmet, con proposte italiane e altre dal gusto internazionale, la cui dolce conclusione è affidata al buffet dei dessert del pastry chef Dario Nuti. Il prezzo è di 85 euro per gli adulti. Previste attività di intrattenimento e un menu a 40 euro per i più piccoli. 
  3. The Court di Palazzo Manfredi (boutique hotel, 5 stelle lusso di via Labicana, 125), guidato dal Bartender Matteo Zed, è uno dei 9 cocktail bar italiani menzionati nella Classifica Top 500 Bars. Un ulteriore fiore all’occhiello per un albergo che vanta al suo interno anche Aroma, ristorante 1 stella Michelin. La vista incredibile sul Colosseo, rende il The Court una location privilegiata per il brunch del weekend, con dj set dalle 11 alle 18 e una formula semplice e conveniente: 38 euro a persona per una proposta che comprende piatti dall’antipasto al dolce da abbinare, volendo, ai cocktail. 
  4. Mirabelle dell’Hotel Splendide Royal (via di Porta Pinciana, 14). Su una delle terrazze più incantevoli di Roma, al settimo piano dell’Hotel Splendide Royal, il ristorante Mirabelle (piatto Michelin) propone la stessa formula brunch tutti i giorni, compreso il weekend. All’American Breakfast, va ad aggiungersi infatti un primo piatto, tra i classici romani oppure un’insalata composta. Il costo è di 50 euro a persona. In cucina vi è lo chef Stefano Marzetti e con lui il Food & Beverage Manager Luca Costanzi.
  5. Mosaico dell’Hotel de La Ville (via Sistina, 69) ospitato in un palazzo del diciottesimo secolo nei pressi di Trinità dei Monti, vanta una proposta gastronomica firmata dal grande chef Fulvio Pierangelini. Il brunch domenicale (70 euro a persona) viene servito nel ristorante Mosaico al secondo piano: due ampie sale e una corte esterna, fruibile anche nei mesi più freddi grazie ai funghi riscaldanti. L’ampia scelta di piatti, dagli antipasti ai dolci, punta ad accontentare un po’ tutti. Previsti anche live cooking in sala.