Home Cibo Red: 12 ricette cinesi che abbiamo visto nel nuovo film Pixar

Red: 12 ricette cinesi che abbiamo visto nel nuovo film Pixar

di Carlotta Mariani

Il nuovo film d’animazione Pixar ci porta nella cucina degli immigrati cinesi a Toronto con un realismo da Oscar. Ecco i piatti da conoscere.

Red è il nuovo film d’animazione Pixar che racconta la storia di una ragazzina di 13 anni che a Toronto, in piena adolescenza tra scuola, boy band e amiche, si trasforma improvvisamente in un panda rosso. Un lavoro diverso, per certi aspetti, da altri capolavori Disney-Pixar perché la regista Domee Shi si è ispirata alle anime giapponesi, tra cui l’amatissimo Ranma ½. Diverso ma non estraneo al mondo d’animazione della casa di Topolino se consideriamo il tenerissimo corto Bao (diretto dalla stessa Shi) dedicato a un raviolo cinese, o l’indimenticabile Ratatouille ambientato nella cucina di un elegante ristorante francese. E non citiamo a caso questi cartoni animati perché co-protagonista dell’intero Red è il cibo. O meglio, la cucina cantonese, in particolare del Taishan, visto che tutto ruota attorno alle vicende di una famiglia cinese, trasferitasi nel Nord America, e dei suoi segreti. Ricette che sono state riprodotte in modo straordinario. Sfidiamo chiunque a non avere l’acquolina in bocca nel seguire i gesti attenti e precisi del papà della protagonista Mei Lee che prepara una succulenta pancetta saltata in padella.

 © Eater

La production designer di Red e di Bao, Rona Liu, a Eater ha rivelato che lei e la sua squadra si sono ispirati al lavoro dello Studio Ghibli e a un documentario sul maestro Miyazaki che segue il regista giapponese nelle sue prove artistiche sul cibo per poter rendere questo aspetto del film il più realistico e interessante possibile. Non solo. Sono stati seguiti da consulenti culturali che li hanno introdotti nella storia dei primi immigrati cinesi nella chinatown di Toronto, provenienti dalla zona del Taishan, nel sud-ovest del Guangdong cinese. Tutti ingredienti che rendono speciale il film d’animazione non solo per i bambini, ma anche per gli adulti buongustai. Ecco allora le ricette cinesi che potrete vedere in Red.

  1. Ravioli al vapore. Red non poteva non dare grande risalto a questa specialità della cucina cantonese e del Taishan. Mei Lee e la madre li preparano a mano e il padre controlla che siano della giusta dimensione e correttamente chiusi prima della cottura. La forma ricorda i Xiao Long Bao, non propriamente dei ravioli, ma delle minuscole pagnottine ripiene e cotte al vapore grazie a dei cestini di bambù da cui prendono il nome. Sono gli stessi del corto Pixar Bao.
  2. Edamame. Questi bacelli di soia acerbi sono snack molto popolari nella cucina asiatica. Gli edamame vengono cucinati a vapore o bolliti con spezie come anice stellato, aglio e pepe. Hanno un sapore dolciastro che ricorda quello dei ceci e in Red li troviamo spesso come contorno. Con il loro colore verde brillante spiccano su qualsiasi tavola imbandita.
  3. Pancetta saltata. La sua preparazione incanta e vi farà venire voglia di chiamare subito il ristorante cinese di fiducia. La pancetta di maiale è un ingrediente importante nella cucina cinese, basti pensare alla versione brasata dello Hunan e di Shanghai (Hong shao rou), tanto amata da Mao, oppure quella piccantissima dello Yunnan. Nel film Pixar, la pancetta viene saltata in padella con lattuga, peperoncino e salsa di soia, mantenendo un succulento colore rosato.
  4. Congee. Questo porridge di riso non è estraneo ai film d’animazione. Vi ricordate Mulan? Si tratta infatti di un cosiddetto easter egg, di una sorpresa, di una citazione divertente nascosta dalla regista nella pellicola. E come in Mulan, il congee di Red ha un viso sorridente per iniziare al meglio la giornata: le uova sono gli occhi, un funghetto il naso, il cipollotto le sopracciglia e la salsa la bocca. È una delle più famose ricette cinesi, un comfort food amato a tutte le età e in tutte le province con qualche variante, come la presenza della carne o dei fagioli mungo.
  5. Riso fritto. È un’altra delle specialità cinesi più diffuse e amate. In realtà, ogni zona in Asia ha le sue varianti e le sue tradizioni. No, non esiste solo il riso alla cantonese che conosciamo noi in Occidente. C’è, per esempio, la ricetta speziata dello Sichuan, arricchita dalla pasta piccante doubanjiang. A Taiwan e nel Fujian si gusta il riso Hokkien caratterizzato da una salsa a base di pollo, funghi, pesce e verdure. In Red, probabilmente, si propone la ricetta Yangzhou che mescola diverse combinazioni di proteine come gamberetti, maiale e uova. Si dice che la preparazione sia originaria dell’omonima cittadina del Jiangsu.
  6. Uova sode e pancetta. In Fujian si parla di Tau yu bak. La carne viene scottata in padella poi stufata con salsa di soia e spezie e alla fine si aggiungono le uova sode che prendono il colore marroncino della salsa di soia. In Vietnam, dove questa ricetta è altrettanto amata, si chiama Thit kho e la pancetta viene insaporita anche con l’aggiunta di salsa di pesce e, in alcune famiglie, acqua di cocco.
  7. Cong You Bing. Ogni Paese al mondo ha i suoi pancake e non si tratta solo di ricette dolci. Come quelli che vediamo nel film Pixar ovvero frittelle salate al cipollotto da mangiare per strada, a colazione o in qualsiasi altro pasto della giornata. A differenza della ricetta a cui siamo abituati in Occidente, non si ottengono da una pastella a base di uova ma da un semplicissimo impasto di farina e acqua. Anche la consistenza è molto diversa perché i Cong You Bing si presentano come tanti strati saporiti, leggeri e sottili e non spugnosi come i nostri pancake. È uno dei cibi preferiti di Mei Lee.
  8. Riso all’anguilla. L’abbinamento di questi due ingredienti ci riporta subito alla mente la cucina giapponese, ma l’anguilla è molto usata anche in Cina, in particolare nella tradizione cantonese e del Taishan dove viene tagliata a striscioline sottili e aggiunta al riso fritto. Tradizionalmente l’anguilla viene cotta in una padella di terracotta e, alla fine viene, unito il riso per lasciarlo insaporire.
  9. Abalone con le taccole. Questo mollusco amatissimo dal popolo cinese è uno status simbolo, un ingrediente per le grandi celebrazioni anche perché il suo costo può essere piuttosto elevato. Ecco perché in Red lo troviamo sulla tavola a un’importante cena di famiglia, accompagnato dalle taccole, un tipo di legume che ritroviamo spesso nella cucina cinese in Occidente. L’abalone si può cuocere in tanti modi diversi, come stufato, fritto, cotto al vapore o grigliato.
  10. Pesce e pollo al vapore. È un classico metodo di cottura cinese, impiegato per i famosi ravioli, ma anche per verdure, riso, pesce e pollo, come è tipico della cucina cantonese e del Taishan. Per farlo si usa un apposito cestello in bambù. In particolare, il pesce cotto a vapore è un piatto tradizionale delle feste, come i matrimoni. Non a caso, anche in Red, lo ritroveremo in un momento solenne. Viene presentato intero, solitamente profumato con salsa di soia, zenzero e cipollotto. Ingredienti che spesso ritroviamo anche nel pollo al vapore.
  11. Zuppa di mare. È una delle più famose ricette cantonesi, diffusa ormai in tutta la Cina e a Hong Kong con tante varianti diverse. C’è infatti chi aggiunge la carne di granchio, chi il tofu, chi i noodles e così via. Tradizionalmente però si presenta come un liquido denso, di colore chiaro, molto profumato grazie alla presenza di zenzero, aglio e salsa di ostriche, oltre ai molluschi e al pesce.
  12. Tè. Non poteva mancare nella storia Pixar. Anzi è una presenza che si ripete con diverse preparazioni: con la gaiwan, la piccola tazza-teiera, usata da Mei Lee e dalla madre al tempio, e con la teiera in porcellana per servire la bevanda a più persone, magari come forma di benvenuto. Sì perché in Cina, spesso e volentieri, il tè sostituisce l’acqua. In particolare l’erbaceo tè verde, la tipologia più bevuta dai cinese ma anche più prodotta. Si parla di oltre 1,8 milioni di tonnellate di tè verde all’anno. Del resto, la Cina è da sempre il maggior produttore di tè al mondo.