Home Cibo Mangiato da noi: Cono gelato Pan di Stelle

Mangiato da noi: Cono gelato Pan di Stelle

di Nadine Solano

Per l’estate 2022 una delle novità in fatto di gelati è il cornetto Pan di Stelle: lo abbia assaggiato per voi.

Una sorpresa? No, una mossa tutto sommato prevedibile, ma non per questo meno stuzzicante: è arrivato il cono gelato Pan di Stelle, uno dei frutti della collaborazione tra Algida e Barilla. E gli amanti degli ormai iconici biscotti hanno il dovere morale di provarlo. Entra in ballo anche un’irresistibile curiosità, ammettiamolo. Così, dopo una breve ricerca, ho compiuto il mio acquisto in un supermercato. Per procedere, appena rimesso piede in casa, a un’approfondita analisi del prodotto in questione. La questione è seria, gente. 

Vista

Il packaging, sia della scatola che dei singoli coni – sono quattro per ogni confezione – si allinea perfettamente a quello che da sempre contraddistingue i biscotti Pan di Stelle. Il focus, tramite lettering, è sull’utilizzo di ingredienti italiani: latte e panna freschi, miele, nocciole. Non c’è olio di palma, non ci sono coloranti. La foto del cono è accattivante, bisogna dirlo. Scartato il primo, ecco apparire il topping, ovvero un biscotto con le tipiche undici stelline bianche. Non posso fare a meno di notare che in realtà ne mancano due, quindi mi scatta un istinto indagatore e do subito una sbirciata agli altri. Ebbene, su quattro soltanto uno presenta le undici stelline; per il resto, un paio sono sempre assenti all’appello. 

Gusto

Il biscotto che fa da topping lo conosciamo tutti, a contatto col gelato ha perso (decisamente) croccantezza ma questo era inevitabile. Il gelato è alla panna, arricchito da micro pezzetti di biscotto che si percepiscono nettamente ma con delicatezza all’assaggio; questo per me è un punto a favore. Poi arriva il cuore al cacao e nocciole, che non s’impone però dona un quid apprezzabile. La cialda al cacao è forse la parte che mi convince di più, sia per il sapore che per il colore e la consistenza. Il retrogusto amaro è perfettamente calibrato. 

Conclusioni

Non so se comprerò nuovamente il cono gelato Pan di Stelle. Di certo non andrò apposta al supermercato, di certo non fa il suo ingresso nella mia personale classifica dei gelati confezionati prediletti, ma potrebbe ricapitare. A seconda del momento e dell’umore. Pur essendo gradevole, non resta impresso. Però questo è stato il primo approccio, non sempre scattano i colpi di fulmine. A volte, c’è bisogno di tempo per apprezzare pienamente.