Home Mangiare Ristoranti Pizzerie Dove mangiare la PIZZA ROMANA a Roma nel 2023?

Dove mangiare la PIZZA ROMANA a Roma nel 2023?

di S. Cosenza, C. Fedeli

La pizza romana ha avuto una vera e propria rinascita negli ultimi anni, sia grazie a pizzerie storiche sia a nuove aperture che l’hanno portata ad un altro livello. Queste sono le pizzerie dove mangiare la pizza romana assolutamente da provare nel 2023.

Possiamo affermarlo senza timore di smentita: la pizza romana ha definitivamente conquistato anche i palati più esigenti. La tonda capitolina, bassa e croccante, è riuscita a scrollarsi di dosso quella reputazione non invidiabile, grazie al lavoro di alcuni pizzaioli, per lo più giovani, che sono riusciti a conferirle maggiore dignità, affiancandosi ad alcune realtà che, da tempi non sospetti, puntano alla qualità dell’impasto e degli ingredienti (pensiamo ad esempio a Emma o a La Mangiatoia). A distanza di qualche anno, dall’ultima volta, torniamo a mappare la scena della new wave della pizza romana. 

180g – Via Genazzano, 32

Tra i nomi a cui è legata la rinascita della pizza romana c’è senza dubbio quello di Jacopo Mercuro. Nel vecchio locale di Centocelle (Via Tor de’ Schiavi, 53) ora si sfornano solo tonde da asporto, mentre l’insegna 180g, da agosto 2021, campeggia in via Via Genazzano al Prenestino.

Oltre al palato, qui sono appagati anche gli occhi, con pizze tanto buone quanto belle nella presentazione. Da non perdere i fritti. Da qualche mese Jacopo Mercuro firma anche la proposta di pizze di Alto, ristorante e cocktail bar all’interno del The First Musica, boutique hotel (Lungotevere dei Mellini, 27)

A Rota -Via di Tor Pignattara, 190

Fieramente stesa al mattarello, la pizza di Sami El Sabawi, da circa tre anni, è la romana più desiderata del quadrante Est della città. D’altronde l’insegna di Via di Tor Pignattara, 190 è abbastanza chiara per chi mastica un po’ di gergo romanesco.

Oltre alle varianti classiche tipiche delle pizzerie di quartiere, sono da provare le ripiene, che cambiano ogni mese e le pizze dolci. Come tradizione impone, il consiglio è di far precedere il tutto da qualche fritto: panature croccanti e farciture gustose. 

CASACONSORTI – Via di Boccea, 459

La famiglia Consorti – Mattia al forno, Arianna e Giorgia in sala – ha portano in zona Boccea le varie sfumature della pizza romana: la tradizionale, stesa al mattarello con il condimento che arriva fino al bordo, e la creativa, un impasto più alto sormontato da ingredienti gourmet.

E ancora la pizza al padellino e la baciata: qui si trovano davvero tutte le espressioni della pizza di qualità. Ovviamente, come in ogni pizzeria romana che si rispetti, l’obbligo è quello di assaggiare anche i fritti – in particolare i paccheri all’amatriciana e i foratini.

Clementina – Via della Torre Clementina, 158 (Fiumicino)

Fuori dal GRA, tappa irrinunciabile per gli amanti della tonda romana è Clementina a Fiumicino (Via della Torre Clementina, 158 ). Qui Luca Pezzetta, dopo mirabolanti imprese con impasti di ogni tipo da Osteria di Birra del Borgo, è tornato alle origini.

Pizza bassa e croccante, stesa col mattarello, ma preparata con lievito madre e grani antichi. Golosa la proposta di dolci. Interessante il progetto della Pizzicheria di Mare, con salumi di pesce autoprodotti. 

Crunch! – Via Francesco D’ovidio, 27

I ragazzi di Dazio (pizzeria napoletana), hanno deciso di cimentarsi anche con la romana, aprendo a Talenti (Via Francesco D’ovidio 27) un nuovo locale dal nome quanto mai evocativo: Crunch!.

Impasto fatto lievitare 48 ore, realizzato con la biga e una percentuale di farro. Il menu si divide in proposte easy (le più classiche), medium e hard (le più originali e impegnative). In accompagnamento cocktail e birre artigianali. Ambiente colorato dall’atmosfera pop. 

L’Elementare – Via Benedetta, 23

Nel locale di Trastevere (Via Benedetta, 23) e in estate anche al Parco Appio, Mirko Rizzo stende il suo impasto al mattarello come da tradizione capitolina. Le pizze de L’elementare sono un elogio alla semplicità, ma non mancano le Speciali fuori carta che cambiano ogni mese. Buoni i fritti. Il tutto è accompagnato da una imponente selezione di birre artigianali alla spina. 

Santa Pizza – Via Villa di Faonte, 94

Da Santa Pizza, aperto a dicembre 2022 in zona Talenti, la pizza romana si fa moderna: niente mattarello e un cornicione leggermente più presente che tiene a bada i condimenti. Il lungo studio sull’impasto e sui topping – non scontati nelle pizze classiche e molto particolari nelle speciali, come ragù bianco di cinghiale, provola di Agerola, marmellata di ribes e nocciole Piemonte IGP – danno vita ad una pizza croccante ma che non perde la sua scioglievolezza durante il pasto.

Per quella che sembra ormai una tradizione, anche qui da segnalare i fritti dalla panatura ricca e croccante. Le birre sono in collaborazione con il birrificio romano Jungle Juice Brewery.

Settembrini – Via Luigi Settembrini, 21

Nell’elegante quartiere Della Vittoria, Settembrini (sito nell’omonima via) è un locale storico ma in continua evoluzione. Da qualche mese si sfornano le pizze gastronomiche di Mauro Meddi, fondatore di 91 bis Pizzeria Romana. Impasto realizzato con un mix di farine che prevede l’utilizzo di tipo 1, manitoba e soia.

Il risultato è un disco basso, fragrante al morso e che regge bene il condimento, ma capace di conservare una certa scioglievolezza. Ci sono le classiche, leggermente rivisitate e altre proposte originali, farcite con ingredienti ricercati, a partire da un ottimo pomodoro. 

Svario Pizza Bar – Via Val Senio, 18

La zona di Montesacro/Talenti sembra essere diventata il paradiso della pizza romana ed è proprio Svario Pizza Bar ad aver dato il via a questa serie di nuove aperture in zona.

Ottima pizza stesa al mattarello, condimenti gourmet che esaltano il disco di pasta, abbinamenti studiati con cocktail originali e, nemmeno a dirlo, fritti croccanti e golosi. Da provare anche le conchette, tacos di pasta della pizza ripieni con i piatti della tradizione. L’atmosfera è pop e la pizza qui si mangia, sotto forma di focaccia farcita, anche a pranzo e per l’aperitivo.

Dove mangiare la pizza romana a Roma: la mappa

Clicca qui per visualizzare la mappa