Home How to Come conservare lo Speck Alto Adige IGP: secondo gli esperti

Come conservare lo Speck Alto Adige IGP: secondo gli esperti

di Salvatore Cosenza 6 Dicembre 2023 14:00

Acquistare un pezzo di Speck Alto Adige IGP è un’ottima idea per averlo sempre a disposizione in casa, per gustarlo appena affettato o per utilizzarlo in una ricetta. Scopriamo come conservarlo al meglio.

Un’affettatrice casalinga o un coltello ben affilato sono oggetti utili per chi vuole gustare fette di salumi appena tagliate o fiammiferi o cubetti e godere pienamente delle loro caratteristiche organolettiche. Tuttavia sono necessari alcuni accorgimenti di conservazione, per salvaguardare prodotti che hanno richiesto diversi passaggi di lavorazione e tempi più o meno lunghi di paziente attesa, come lo Speck Alto Adige IGP, sottoposto a leggera affumicatura e stagionatura di almeno 22 settimane. Vediamo come conservare lo Speck Alto Adige IGP per preservarne gusto e aromi.

Speck Alto Adige IGP è facilmente conservabile

Innanzitutto chiariamo una cosa: lo Speck Alto Adige IGP, essendo un salume, è per sua natura un prodotto ideato per la conservazione. Tradizionalmente era una fonte di proteine animali, disponibile tutto l’anno, per i contadini dell’Alto Adige. Quando non c’erano celle e frigoriferi, erano le cantine delle fattorie a custodire le baffe, prima di essere portate in tavola o utilizzate per preparare piatti tipici, come i canederli.

Sottovuoto

Attualmente lo Speck Alto Adige IGP  è facilmente reperibile anche lontano dall’Alto Adige, in pezzi di peso variabile confezionati sottovuoto, nei banchi refrigerati di negozi alimentari o supermercati. Questo tipo di confezionamento consente allo speck di essere conservato in frigorifero per diversi mesi. È importante, però, toglierlo dall’involucro almeno un’ora prima di essere affettato: tenerlo un po’ a temperatura ambiente gli consentirà di sprigionare tutti i suoi aromi.

Metodi di conservazione casalinghi

Come conservare lo Speck

Una volta aperta la confezione, per preservare lo Speck Alto Adige IGP ci sono tre possibilità.

  • Se possedete una macchina per il sottovuoto, potrete semplicemente mettere il pezzo in un nuovo involucro.
  • In alternativa esistono due metodi più casalinghi validi, consigliati da Paolo Tezzele, esperto e ambasciatore del gusto Alto Adige. Il primo: avvolgere lo speck in un panno umido e conservare in frigorifero.
  • L’alternativa è metterlo tra due piatti fondi. Anche in questo caso è importante tenerlo sempre in frigorifero o in un luogo freddo, preferibilmente lontano da altri cibi che sprigionano odori forti.

Finanziato dall’Unione europea. Le opinioni espresse appartengono tuttavia al solo o ai soli autori e non riflettono necessariamente le opinioni dell’Unione europea o dell’amministrazione erogatrice. Né l’Unione europea né l’amministrazione erogatrice possono esserne ritenute responsabili.