Home Cibo Come cucinare la cicoria?

Come cucinare la cicoria?

di Manuela Chimera 30 Novembre 2023 12:00

Come cucinare la cicoria? Beh, come prima cosa toglietegli l’amarognolo di base e poi sbizzarritevi con le ricette. La potete usare tranquillamente come contorno, anche solo ripassata in padella o abbinata alle patate. Ma potete anche preparare dei salutari e gustosi primi piatti con la cicoria

Fra le verdure che non possono mancare in una cucina dedita alla salute e al sapore figura di sicuro la cicoria. Verdura a foglia verde, in realtà esistono diverse varietà di cicoria. Tuttavia hanno tutte una cosa in comune: il sapore amarognolo. Più o meno intenso a seconda della varietà, ecco che proprio questo sapore amarognolo è la discriminante fra chi ama la cicoria e chi proprio non ne sopporta il sapore. Se vi state chiedendo come cucinare la cicoria, ebbene, spoiler: non è solo un ottimo contorno, ma può accompagnare sia i primi piatti che le torte salate.

Come cucinare la cicoria? La preparazione

Foglie fresche di cicoria verde

Prima di cimentarvi nelle diverse ricette a base di cicoria, bisogna pulirla. Non è difficile farlo. Dopo aver eliminato le foglie rovinate o gialle, si appoggia la cicoria su un tagliere e si taglia la base. Quest’ultima va eliminata. Poi separate i gambi e scegliete solamente le foglie migliori. Ricordatevi sempre che la cima delle foglie sono più tenere, mentre le parti rimanenti sono più dure e coriacee (ideali per essere cotte).

Poi dovrete lavare la cicoria: basta immergerle in una terrina con acqua fredda e sciacquarle delicatamente. Dovrete fare più passggi in acqua, cambiandola, fino a quando le foglie non saranno pulite. Occhio che più le lasciate in acqua, più sapore amarognolo e più nutrienti perderanno.

A proposito del sapore amarognolo, per farlo diminuire potete:

  • sbollentare la cicoria: la si mette pulita in acqua bollente salata per 5 minuti, poi la si scola e la si mette per 10 minuti in acqua e ghiaccio. Poi la si fa asciugare ed ecco che il sapore amaro sarà diminuito
  • cuocerla insieme alle patate: si fanno bollire le patate per qualche minuto e poi si aggiunge la cicoria pulita e tagliata, poi si scola e si strizza la cicoria. Quest’ultima sarà decisamente più dolce
  • cuocerla col bicarbonato: come sopra, ma si mettono in acqua cicoria e un cucchiaio da caffè di bicarbonato di sodio. Quando la cicoria si è lessata, la si scola e la si strizza
  • cucinarla con limone o aceto

Ricette per cucinare la cicoria

Di seguito andiamo a vedere alcune ricette dove la cicoria diventa la protagonista del piatto. Perché oltre alla cicoria lessa e alla cicoria all’insalata potete usarla in tantissime altre ricette sfiziose e differenti.

Cucinare la cicoria: la cicoria ripassata in padella

Cicoria ripassata

Partiamo dalla base, la cicoria ripassata in padella. Si tratta di un contorno vegetariano gustoso che può essere abbinato a tantissimi altri ingredienti. Ideale per chi è a dieta, potete poi abbinarla a secondi di carne o pesce. Particolarmente gustosa se abbinata con patate, pangrattato, crostini di pane, olive o pomodorini. Qui trovate la ricetta passo dopo passo della cicoria ripassata in padella.

Cicoria e patate

Un’abbinata classica è quella della cicoria e patate. Rispetto al precedente si tratta di un contorno molto ricco, ma perfetto per chi ha ospiti vegetariani o vegani. La cicoria con patate è un piatto comunque salutare, veloce da preparare e personalizzabile a seconda dei gusti: potrete fare delle simpatiche variazioni con pasta di acciughe, semi di sesamo o anche filetti di acciughe. Qua trovate la ricetta della cicoria con patate, ma mi raccomando: usate le puntarelle.

Crostoni con cicoria e salsiccia

Se volete un antipasto autunnale, potrete sbizzarrirvi con dei crostoni con cicoria e salsiccia. Si tratta di un antipasto assai ricco e saporito che può diventare anche un piatto unico se abbondante. Come ricetta è simile a quella dei crostoni toscani con salsiccia e stracchino, ma in questo caso si usa il pane scuro ai 5 cereali a cui si aggiunge della cicoria ripassata in padella e della salsiccia ben speziata. Qua trovate tutta la ricetta.

Spaghetti con cicoria, lenticchie e gamberi

Se volete fare colpo con un primo piatto diverso dai soliti, ecco che ci sarebbero anche gli spaghetti con cicoria, lenticchie e gamberi. Dal sapore molto deciso, forse ci vorrà un po’ di più per prepararlo, ma il risultato ne varrà la pena. Qua trovate tutta la ricetta (occhio che ci andrà una mezz’oretta per prepararli, un po’ di più se dovete pulire ancora i gamberi). Se volete un primo piatto alternativo light con la cicoria, forse meglio optare per una pasta col pesto di cicoria.

Polpette di cicoria e patate vegetariane

Passando ai secondi piatti, ecco le polpette di cicoria e patate vegetariane. Veloci e rapide da preparare sono perfette sia come secondo piatto che come finger food che come stuzzichino per un picnic. Se volete insaporirle ulteriormente, poi, potrete mettere in ogni polpetta un cubettino di scamorza o di provola. Provate la ricetta, è velocissima.

Burger di cicoria

Come alternativa fra i secondi piatti potreste anche optare per un burger di cicoria. Totalmente vegano, sono assai facili da preparare e possono essere tranquillamente abbinati alle aptate al forno o a una bella insalatona. Qui trovate la ricetta.

Torta cicoria e salsiccia

Se volete preparare un piatto unico, perfetto per le cene con gli amici o per i picnic, ci sarebbe anche la torta cicoria e salsiccia. Veloce e facile da preparare, questo secondo salato può trasformarsi anche in un antipasto o in un secondo. Potete anche sbizzarrirvi nell’abbinare altri ingredienti: è personalizzabile a piacere. Qualcuno, poi, per conferire alla torta un sapore particolare, tende a sostituire la cicoria con i friarelli. Se volete la ricetta, la trovate qui (potete usare indifferentemente la pasta sfoglia già pronta, la pasta brisée o la pasta matta fatta in casa).

Focaccia ripiena con cicoria, mortadella e pomodori

Un’ultima chicca: la focaccia ripiena con cicoria, mortadella e pomodori. Perfetta in ogni occasione: come piatto unico, per la merenda, come antipasto, come secondo, per un picnic… Molto versatile, può essere personalizzata a piacere. Inoltre non è di per sé lunghissima da preparare, quello che vi porterà via più tempo è la lievitazione della focaccia. Qui potete studiare per bene la ricetta.