Per carnivori: dove mangiare carne buona a Roma

2 febbraio 2016

Qualche mese fa la notizia che le carni rosse fossero state inserite dalla IARC, l’agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’organizzazione mondiale della sanità, nella categoria di sostanze potenzialmente cancerogene al pari di veri e propri veleni come le sigarette e il benzene, causò  qualche allarmismo e molta confusione, in realtà durati pochi giorni. Mettendo da parte anche le questioni etiche o religiose, concedersi ogni tanto uno strappo alla regola della moderazione, nella nostra dieta alimentare, non può che fare bene. Così questa volta vogliamo consigliarvi un po’ di indirizzi sicuri dove mangiare carne buona a Roma, dove concedervi una bistecca, un filetto, un arrosto o uno spiedo come si deve, insomma.

  1. mr manzoMr Manzo (via Alberto da Giussano, 82). Entrare, scegliere il taglio di carne preferito dal banco frigo, e gustare una bella esperienza in questo locale in zona Prenestina: per gli amanti della ciccia è facile passare una bella serata, con costi adeguati alla qualità della carne. Buoni anche i primi, serviti in padelline di alluminio, e la pizza. Bella scelta di vini.
  2. maxelaMaxelà (via delle Coppelle, 10). Il nome già dice tutto, e un cartello all’interno ricorda che  significa macellaio in dialetto genovese. In una delle vie più centrali di Roma propone una vasta scelta di preparazioni di carne in cui fa la parte del leone la classica fiorentina, che troverete sul conto in base al peso della porzione scelta. Discreti i primi, ma qui si viene per la carne.
  3. bisteakBisteak (via di Pietralata, 141). Uno degli storici ristoranti specializzati nel soddisfare gli amanti della bistecca della Capitale. Anche qui la carne, proveniente da diversi allevamenti italiani e non, fa bella mostra di sé nel banco frigo all’ingresso. I prezzi al chilo sono medio-alti, ma ampiamente giustificati dalla qualità.
  4. josephJoseph (via Accursio, 12). Ristorantino di quartiere dall’impostazione classica, a due passi dalla fermata metro Cornelia. Qui si mangiano i tipici primi della tradizione locale e una buona pizza romana cotta nel forno a legna. Il punto forte del locale rimane la carne, che trovate esposta nel banco frigo e in un’apposita vetrina refrigerata, da cui scegliere il taglio e la pezzatura preferita.
  5. i carnivoriI Carnivori (via Tuscolana, 384). Anche qui si viene principalmente per la ciccia, e dato il nome non poteva essere altrimenti. Bancone frigo ben fornito di tagli di carni nazionali ed estere, con la preziosa indicazione del periodo di frollatura. Anche qui come in quasi tutti i locali presenti in questo elenco, la carne è servita su una piastra di pietra ollare per chi vuole continuare la cottura al tavolo.
  6. kiloKilo Restaurant (via Tirso, 30). Hamburger di ogni tipo e misura, spiedini e scenografiche spade di carni miste, bistecche di ogni dimensione adatte a placare qualunque genere di appetito. Aperto fino a tarda notte, molto gettonato il tavolo sociale, in cui arrivano no stop e a prezzo fisso spiedini di diverse tipologie di carne.
  7. taja e cociTaja e Coci (via Portuense, 28). In zona Porta Portese un locale spazioso dalle bellissime volte di mattoni grezzi. Ovviamente anche qui la carne si sceglie da un fornitissimo bancone con le specifiche di prezzo e provenienza dei tagli esposti.  Avvertenza: qui non trovate pasta, ma si mangia solo carne, con l’aggiunta di qualche antipasto, contorno o dolce.
  8. il belliIl Belli (via G.G. Belli, 33). Un locale adatto anche a cene intime, un servizio giovane e attento, presentazioni curate, possibilità di svariati  menu degustazione e una cantina molto ben fornita. E, ovviamente, carni attentamente selezionate da uno dei proprietari. In zona Prati, a due passi dalle vie dello shopping, un indirizzo da tenere a mente.
  9. I ButteriI Butteri (piazza Regina Margherita, 28). Il nome riporta alla mente i cowboy di casa nostra, e l’origine toscana dei proprietari non tradisce la tradizione di amanti della ciccia. Anche se qui si possono gustare buone pizze, zuppe e crostini alla maniera maremmana, la protagonista in tavola è senza dubbio la carne: la Fiorentina, la Buttera, ma anche grigliate, filetti e arrosticini, in un locale dall’atmosfera rustical-chic.
  10. brachoLa Taverna del Bracho (via della Pisana, 946). Appena dentro il raccordo anulare, all’interno del polmone verde del Parco Naturale Tenuta dei Massimi, sembra il classico e anonimo bar di servizio. All’interno invece un’ampia sala, un forno a legna con relativa zona griglia e un bancone da cui scegliere il taglio di carne preferita. Specialità della casa il bracho, un grande spiedo di carne arrostita alla brace. D’estate molto gradevole lo spazio esterno, in un giardino molto ben curato e invisibile dall’esterno.

Clicca qui per visualizzare la mappa

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti