9 modi di usare lo zenzero fresco per trarne beneficio

16 febbraio 2016

Negli ultimi anni si parla sempre di più di zenzero, ingrediente importante nella medicina tradizionale orientale ma sempre più apprezzato in Occidente non solo per il suo sapore e la sua versatilità in cucina, ma anche per le proprietà. Partiamo dall’inizio: si tratta di una pianta perenne della famiglia delle Zingiberaceae originaria dei Paesi dell’Estremo Oriente ma oggi coltivata in molti Paesi tropicali. Può superare anche il metro d’altezza e i suoi fiori ricordano quelli dell’orchidea, anche se la parte più interessante dello zenzero è un’altra. Si usa infatti l’aromatico rizoma, il fusto sotterraneo dalla forma irregolare e il colore marroncino. Questa parte della pianta è utile in cucina per dare un sapore unico a tante nostre ricette ed è entrata nella tradizione culinaria europea fin dal Medioevo grazie al contatto con gli arabi.

zenzero

Lo zenzero è buono ma anche utile come rimedio naturale per tanti disturbi ed è ricco di interessanti proprietà. Il nostro intento è di spiegarvi come sfruttare al meglio i benefici della radice fresca, facendo sempre attenzione a non esagerare: un consumo eccessivo può provocare reazioni allergiche e problemi intestinali. Fate particolare attenzione se soffrite di bruciore di stomaco, perché lo zenzero stimola la secrezione gastrica, e se state assumendo anticoagulanti perché ha un’azione antitrombotica. Alcuni lo consigliano in gravidanza, per altri lo zenzero è da evitare: in questi casi chiedete consiglio al medico.

  1. boccaMasticare lo zenzero (senza mangiarlo): soffrite di mal d’auto? Per evitare la nausea e il malessere dei viaggi in macchina, masticate la radice. I marinai cinesi la usavano anche per diminuire gli effetti del mal di mare, quindi perché non seguire l’esempio? Alcuni consigliano questa abitudine anche per combattere la nausea in gravidanza ma, come spiegato prima, in questo caso chiedete prima consiglio al medico. Masticare la radice di zenzero serve anche per migliorare problemi di alito cattivo. Usate questo metodo all’occorrenza, anche più volte al giorno se è necessario, sia per l’alitosi che per il mal d’auto o di mare.
  2. Mangiare un pezzettino di zenzero: se invece di masticare solo la radice ne mangiate una fettina dopo un pasto abbondante, vi sentirete subito meglio, più leggeri e attivi, perché questo ingrediente aiuta la digestione stimolando i movimenti di stomaco e intestino. Il rimedio aiuta anche a combattere mal di gola, raffreddore e tosse perché favorisce lo scioglimento del catarro, ma a questo scopo è utile anche la tisana o il decotto.
  3. Tisana ZenzeroMetterlo in infusione: lasciate in infusione 5 g di radice grattugiata di zenzero in 500 ml di acqua naturale minerale per 5-10 minuti; se volete addolcite con un cucchiaino di miele e potrete gradualmente dire addio all’influenza e ai suoi disturbi. C’è chi, per aumentare il beneficio antibiotico di questa spezia, aggiunge uno spicchio d’aglio. L’infuso di zenzero ha anche un potere spasmolitico e carminativo per cui è consigliata una tazza prima dei pasti per migliorare la digestione.
  4. Farne un decotto: a differenza dell’infuso, il decotto si prepara facendo sobbollire la radice per qualche minuto. Tagliate un pezzo di zenzero di circa 3 cm di lunghezza e fatelo sobbollire in 250 ml d’acqua per circa 3 minuti. Filtrate il tutto e bevete il vostro decotto dopo i pasti per avere un beneficio digestivo o durante tutto l’arco della giornata per combattere i mali della stagione fredda come il mal di gola.
  5. zenzero grattugiatoGrattugiarlo in maniera corretta: come si grattugia lo zenzero fresco? La radice è molto fibrosa e legnosa e potrebbe essere un’impresa portare a termine anche un’operazione così semplice. In commercio esistono delle grattugie apposite in porcellana. L’importante è che abbiamo la dentellatura sottilissima e larga e che voi grattugiate la radice nella direzione opposta a quella della grana.
  6. Grattugiare lo zenzero fresco su zuppe, insalate e verdure: non solo aggiungere questa spezia sui nostri piatti è piacevole al palato, ma può portare anche qualche interessante beneficio. Come abbiamo visto, infatti, lo zenzero ha la proprietà di stimolare il metabolismo e di bruciare le calorie grazie alle proprietà termogeniche, quindi può essere un ottimo alleato delle nostre diete. In più, mangiato durante i pasti, ne facilita la digestione e secondo alcuni studi aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo alto.
  7. Grattugiare lo zenzero fresco sul riso: secondo alcune ricerche questo tubero, assunto durante l’alimentazione, stimola l’assorbimento degli zuccheri, una buona notizia per chi ha problemi di glicemia alta.
  8. centrifugato di carciofiUsarlo fresco in centrifugati e frullati: la strategia migliore, non solo per dimagrire ma anche per depurarsi, stimolare la diuresi e avere un senso di sazietà. Un pizzico di zenzero su centrifughe e frullati gustati come spuntino o prima dei pasti ha tutti questi benefici perché questa radice favorisce l’eliminazione delle tossine e mantiene stabile l’indice glicemico.
  9. succo di zenzeroRicavare il succo di zenzero fresco: grattugiando questa spezia ricaverete anche il preziosissimo succo che potrete aggiungere alle vostre ricette.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti