Home Cibo Pasta alla norma: 5 varianti da provare subito

Pasta alla norma: 5 varianti da provare subito

di Alessia Dalla Massara

Volete provare una variante della pasta alla norma? Noi ve ne proponiamo 5 da preparare subito, visto che è stagione di melanzane.

Il piatto siciliano (o meglio, catanese) per antonomasia, adottato da pressoché tutte le cucine dello stivale, che non può mai mancare sulle tavole estive. La pasta alla norma è un primo dalla forte personalità, da preparare rigorosamente con ingredienti stagionali e di prima qualità: un sugo di pomodoro fresco profumato al basilico con cui condire sapide melanzane fritte e completare con briciole di ricotta salata. Come di consueto, ogni grande classico che si rispetti non può mancare di varianti e rivisitazioni ugualmente accattivanti. Vediamo insieme come preparare la pasta alla norma in 5 ricette alternative da non lasciarsi sfuggire.

Pasta alla norma al forno

Un vero e proprio sformato di pasta al forno condito come la ricetta classica della norma con un’unica differenza: le melanzane, invece che fritte e a fettine, vengono tagliate a cubetti e cotte insieme al resto degli ingredienti direttamente in forno. Procedete comunque con gli strati di pasta, sugo di pomodoro, melanzane e ricotta e infornate fino a che non si sarà formata una gustosa crosticina sulla superficie.

Pasta alla Norma light

Se non avete nessuna intenzione di rinunciare ai sapori tipici della pasta alla norma e, perché no, portarla più spesso in tavola senza sensi di colpa, questa è la versione che fa per voi. Partiamo dalle melanzane che non saranno fritte, bensì grigliate o cotte al forno: in questo modo ridurrete sensibilmente la quantità di olio e di grassi aggiunti. Quanto alla ricotta, potete scegliere di sostituirla con un formaggio più leggero, come per esempio dei fiocchi di latte.

Pasta alla Norma vegana

Non sarà una novità per chi osserva di base un’alimentazione vegana, ma può essere una perfetta alternativa per chi vuole sperimentare ingredienti diversi. In questo caso è il tofu a sostituirsi alla ricotta: sceglietene un panetto affumicato (o, se amate i sapori semplici, al naturale), sbriciolatelo e lasciatelo marinare qualche ora in un’emulsione di olio EVO e sale. Aggiungete parte del tofu al condimento di melanzane e sugo di pomodoro, mentre il restante utilizzatelo per decorare la vostra pasta una volta impiattata.

Pasta alla norma in bianco

La pasta alla norma può essere tranquillamente preparata senza pomodoro qualora siate amanti di condimenti in bianco e particolarmente cremosi. Per ottenere un risultato gustoso, friggete le vostre melanzane e conditele con abbondante pecorino o parmigiano grattugiato. Scolate la pasta leggermente al dente e mantecate per qualche minuto con il resto degli ingredienti e qualche mestolo di acqua di cottura in modo da ottenere una deliziosa cremina. Completate con qualche fogliolina di basilico fresco e servite subito.

Pasta alla Norma con le zucchine

I puritani della pasta alla norma storceranno il naso, ma la versione con le zucchine è un’alternativa assolutamente da provare. Perfetta da preparare d’estate, rispettando comunque la stagionalità estiva delle verdure, potete attenervi al metodo di preparazione classico della pasta alla norma con l’unica differenza che saranno le zucchine le protagoniste del piatto. Quindi, procedete in questo modo: lavate e tagliate le zucchine per il senso della lunghezza con l’aiuto di un pelapatate in modo da ottenere tante fettine sottili. Disponetele su una teglia da forno, spennellatele con dell’olio e cuocetele al grill per 3-4 minuti finché non saranno belle dorate. Aggiungetele al vostro condimento e la vostra pasta alla norma è servita.