Profumo inconfondibile: l’origano

23 gennaio 2016

Chiudete gli occhi, pensate al Mediterraneo, al sole delle sue spiagge, ai suoi piatti e le narici vi si riempiranno immediatamente del profumo intenso e pungente dell’origano. le foglie dell'origano sono odorose, di forma allungata e colore verde intenso L’origanum vulgare infatti è una pianta aromatica molto diffusa e utilizzata nell’area del bacino mediterraneo, anche se si trova in tutta l’Asia. Perenne, a carattere cespuglioso, può raggiungere persino gli 80 cm di altezza ed è adatta a crescere in climi caldi pur resistendo bene anche al freddo. L’importante è che il terreno sia ben drenato e non si formino ristagni d’acqua che rischierebbero di far marcire le radici. Come per altre piante della famiglia delle Lamiaceae – ad esempio la salvia, la menta o la maggiorana – le foglie dell’origano sono odorose, di forma allungata e di un verde diverso a seconda della faccia; mentre i fiori sono bianchi o rosati, riuniti in piccoli nuclei.

Proprietà

origano

L’origano ha diverse proprietà benefiche. Secondo la naturopatia, è un potente antibiotico naturale utile soprattutto in caso di malattie respiratorie; è ricco inoltre di vitamine, ha poteri antiossidanti, antinfiammatori e antisettici.

In cucina

origano

In cucina può essere usato sia fresco che essiccato. Contrariamente ad altre piante aromatiche, l’origano mantiene, anzi, potenzia il suo profumo una volta che foglioline e fiori sono messi a essiccare in mazzetti in ambienti ben ventilati e al riparo dalla luce. Conservate l’origano essiccato in barattoli ermetici. Se ne avete l’occasione provate a usare un mazzetto di origano per spennellare di olio la carne alla brace. Intanto ecco 5 idee per usare l’origano in cucina.

  1. pasta con alici e origanoPasta con alici e origano. Un piatto semplice come un primo con olio, aglio e peperoncino può diventare ancora più gustoso se arricchito con ingredienti profumati e saporiti come alici e origano. Noi abbiamo preparato una pasta corta, servita con alici grigliate e origano fresco.
  2. Pomodorini al fornoPomodori all’origano fresco. L’origano si sposa particolarmente bene con il pomodoro, sia che si tratti di un sughetto di pomodoro per condire un piatto di spaghetti, sia che si tratti di una bella pizza. Provate a tagliare a fette verticali dei pomodori. Fate un trito di aglio, foglie di origano fresco e un pizzico di sale e amalgamatelo con un po’ d’olio d’oliva. Adagiate le fette di pomodoro in una teglia unta e strofinata di aglio e coprite con il trito e fate diversi strati. Infine cospargete con pane grattugiato e irrorate d’olio. Infornate e completate la cottura sotto il grill.
  3. triglie in padella3Triglie in padella. I pomodori, le olive, i capperi, la carne delicata delle triglie, conditi con aglio e origano secco per ritrovare in un piatto tutti gli aromi del Mediterraneo. Provate la ricetta di Agrodolce, ne varrà la pena nonostante le spine.
  4. tonno con pomodoro e oliveTonno al cartoccio. L’origano esalta il sapore del pesce che, all’apertura del cartoccio, rilascerà un profumo intenso. Ponete un trancio di tonno fresco al centro di un foglio di alluminio. Aggiungete pomodorini e olive nere. Condite con sale, abbondate origano, uno spicchio d’aglio, peperoncino e olio extravergine d’oliva. Chiudete il cartoccio e infornate a 180 °C per 15 minuti.
  5. pasta freddaPasta fredda. Un piatto fresco, che può essere preparato in anticipo, ideale da portare in ufficio come schiscetta e adatto a chi segue una dieta vegetariana o addirittura vegana. È una ricetta semplice, potete seguire la nostra o variarla a vostro piacimento, l’importante è scegliere ingredienti freschi e di qualità: menta e basilico appena raccolti, pomodori succosi, capperi e origano profumati.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti