Passata di pomodoro fatta in casa

25 agosto 2014

Ingredienti per 15 persone

La passata di pomodoro è una conserva tipica della cucina italiana, in molti casi un vero e proprio rituale che si svolge ancora oggi soprattutto al Sud, dove intere famiglie vi dedicano in estate buona parte del loro tempo. In queste giornate si arrivano a lavorare quintali di pomodori, che sono cotti su grandissimi pentoloni alimentati da bombole a gas e passati in apposite macchine per ottenere il sugo. È ovviamente possibile produrre conserve con quantità minori di pomodori, comodamente sul fornello di casa: in questo modo si ottiene una passata con gli ortaggi di stagione più saporiti, da utilizzare poi durante tutto l’arco dell’anno. Ricordate sempre di sterilizzare correttamente i vasetti destinati alla conservazione della passata di pomodoro. Ogni famiglia utilizza ingredienti diversi e ha le proprie procedure per ottenere la passata di pomodoro: questa è la ricetta base con i passaggi adeguati per garantire una conserva perfetta.

Preparazione Passata di pomodoro

  1. La sterilizzazione dei barattoli per la passata di pomodoroPer prima cosa è necessario munirsi delle bottiglie e dei tappi adeguati per contenere la passata di pomodoro. Potete scegliere delle bottiglie con i tappi integrati a pressione, facendo attenzione che la guarnizione sia nuova, oppure dei tradizionali barattoli con coperchio a incastro. Infine, potete utilizzare delle semplici bottiglie di vetro e munirvi di tappi metallici usa e getta, ma in questo caso avrete bisogno anche di un apposito attrezzo per sigillare i tappi. Lavate le bottiglie e i tappi con acqua e sapone e risciacquate accuratamente. Per una maggior sicurezza, sterilizzate anche le bottiglie e i tappi mettendoli in una capiente pentola e avvolgendoli con canovacci puliti, in modo da evitare possibili rotture durante la cottura. Riempite la pentola con l’acqua e portate a ebollizione, cuocendo per 15 minuti. Una volta che l’acqua si sarà intiepidita, estraete le bottiglie e i tappi con le mani pulitissime e lasciateli asciugare completamente a testa in giù.
  2. La preparazione della passata di pomodoroPer la passata scegliete pomodori molto maturi, facendo attenzione però a scartare eventuali parti marce o eccessivamente ammaccate. Lavate i pomodori e tagliateli a metà o in quattro parti. Trasferiteli in una pentola o in una padella capiente con qualche foglia di basilico e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti, ricordandovi di girare di tanto in tanto. I pomodori dovranno rilasciare il loro sugo e disfarsi quasi completamente.
  3. La preparazione della passata di pomodoroQuando i pomodori sono cotti, filtrateli attraverso un passaverdure per eliminare le bucce e i semi. Pe questo procedimento, con grandi quantità di pomodori, si utilizza un apposito macchinario elettrico, ma in questo caso un passaverdure a mano o un semplice colino sono più che sufficienti. Fate raffreddare completamente la passata ottenuta a temperatura ambiente.
  4. La preparazione della passata di pomodoroMettete una o due foglie di basilico fresco lavato e asciugato in ogni bottiglia e, con l’aiuto di un imbuto, distribuitevi anche la passata di pomodoro. Tappate accuratamente tutte le bottiglie e trasferitele in una capiente pentola utilizzando dei canovacci per avvolgerle ed evitare di farle stare a contatto diretto tra loro. Riempite la pentola d’acqua fino a coprire tutte le bottiglie e portate lentamente a bollore, lasciando cuocere per 30 minuti dalla comparsa delle prime bolle. Fate raffreddare le bottiglie nell’acqua, quindi estraetele dalla pentola, asciugatele facendo attenzione che non si siano rotte durante la cottura, e conservatele in un posto fresco a riparo dalla luce diretta del sole. Con queste dosi otterrete circa 10 bottiglie di piccole dimensioni.
Se la procedura è ben eseguita, le bottiglie di passata si conservano per oltre un anno.

I commenti degli utenti