Scapece alla vastese con palombo

27 marzo 2017

Ingredienti

La scapece alla vastese è un antipasto di pesce tipico della cucina marinara abruzzese. Per preparare questa ricetta occorrono pochi ingredienti: palombo, aceto di vino bianco, olio extravergine di oliva e zafferano. Le origini della scapece alla vastese sono molto antiche, alcune fonti testimoniano infatti che questo piatto risale all’epoca dell’impero romano. Dopo aver suddiviso il pesce in filetti regolari e omogenei, questi si passano nella farina e si friggono in olio extravergine di oliva. Il pesce viene poi condito con l’aceto di vino bianco aromatizzato allo zafferano e viene servito dopo il riposo in frigorifero. Preparatelo il giorno prima del servizio in tavola.

Preparazione Scapece alla vastese

  1. step-1-scapece-alla-vastesePulite il pesce, togliete le lische e tagliatelo a pezzi regolari.
  2. step-2-scapece-alla-vasteseInfarinate il pesce avendo cura di eliminare la farina in eccesso.
  3. step-3-scapece-alla-vasteseVersate l’olio in una padella e, quando l’olio è bollente, fate cuocere il pesce su entrambi i lati, fino a doratura. Scolatelo e trasferitelo su carta da cucina, per far assorbire l’olio in eccesso. Salate il pesce.
  4. step-4-scapece-alla-vasteseVersate l’aceto in un pentolino e fatelo scaldare sul fuoco, quando l’aceto è caldo toglietelo dal fuoco e aggiungete lo zafferano. Fate sciogliere lo zafferano completamente.
  5. step-5-scapece-alla-vastese Ponete il pesce in una pirofila e irroratelo con l’aceto allo zafferano. Fate marinare per almeno un giorno in frigorifero.
Servite il pesce sgocciolato dalla marinatura come antipasto.

I commenti degli utenti