Home Cibo Il cachopo asturiano ovvero la valdostana in stile spagnolo

Il cachopo asturiano ovvero la valdostana in stile spagnolo

di Manuela Chimera 23 Maggio 2024 12:00

Se andate in Spagna, non mancate di assaggiare il cachopo asturiano. In pratica la variante spagnola della valdostana. La ricetta, infatti, contiene ingredienti e procedure che ci ricordano molto la nostra valdostana. E non è neanche difficilissima da preparare, ideale per un pranzo della domenica diverso dai soliti

Sembra una valdostana, ma non lo è. Quello che vedete in foto, infatti, è il cachopo asturiano, piatto tipico spagnolo che sì, assomiglia tremendamente alla nostra valdostana. E non solo come aspetto: gli ingredienti, infatti, sono estremamente similari. Se andate in Spagna, dunque, non mancate di assaggiare questa ricca, gustosa e farcita bistecca dai mille sapori, perfetta per un pranzo della domenica diverso dai soliti.

Che cos’é il cachopo?

Cachopo

Il cachopo è un piatto tipico della cucina asturiana. Genericamente parlando si tratta di due bistecche di vitello che racchiudono una farcia di prosciutto e formaggio. Tipicamente sono servite accompagnate da un contorno di patatine fritte, di peperoni o funghi, ma nulla vi vieta di abbinare anche altre verdure.

Come piatto è molto ricco, composto come è da più tipi di proteine. Senza considerare, poi, che è fritto (è impanato con uova e pan grattato) e servito caldo. In realtà esistono molte varianti di questa ricetta, fra cui anche il cachopo di pesce, di pollo, di maiale, il cachopo ripieno di frutti di mare, di funghi, di asparagi, di peperoni…

La ricetta del cachopo asturiano

Cachopo delle Asturie

Qui vi proponiamo una ricetta classica per il cachopo asturiano. Ma ricordatevi che ne esistono diverse varianti in cui cambia il tipo di carne usato e anche la farcitura.

Ingredienti

  • Fettine di vitello
  • Prosciutto crudo (ovviamente in Spagna usano lo jambon iberico, qui optare per il prosciutto crudo che preferite. E per un sapore più neutro, specie se presenti bambini, potete anche scegliere il prosciutto cotto. Considerate anche che lo jambon iberico tende ad avere un sapore più dolce rispetto al nostro prosciutto crudo)
  • Formaggio
  • Uova
  • Pan grattato
  • Farina
  • Olio per friggere
  • Sale

Preparazione del cachopo asturiano

La preparazione non è lunga. Prendete una fettina di carne e disponetela sul tagliere. Prendete un batticarne e usatelo sulla fettina, concentrandovi soprattutto sul ridurre l’altezza del bordo della bistecca.

Mettere ora sulla carne una fettina di prosciutto crudo e poi una fettina di formaggio. Fate in modo che rimanga mezzo centimetro di bordo libero. Ricoprite ora il tutto con una seconda fettina di cane. Le due fette devono essere sovrapposte perfettamente. Dovrete inoltre fare in modo che il prosciutto e il formaggio non escano fuori (altrimenti durante la cottura rischiate di bruciarli).

Utilizzando di nuovo il batticarne, appiattite i bordi, avendo cura di chiuderli per bene. Ora dovrete impanare il vostro cachopo: lo dovrete prima passare nella farina, poi nell’uovo e infine nel pan grattato (decidete voi se volete cimentarvi con una doppia panatura o meno).

Ora non rimane che friggere un cachopo per volta in abbondante olio, salando quanto basta.

Qui qualche trucchetto per la buona riuscita del piatto:

  • la carne non deve essere né troppo spessa (se no non cuoce bene) né troppo sottile (altrimenti si rompe)
  • potete anche insaporire la carne prima di iniziare a prepararla condendola con sale e pepe a piacere
  • servite a piacere con patatine fritte o peperoni

Come avrete notato, la ricetta è praticamente sovrapponibile alla nostra valdostana. Quello che cambia, fondamentalmente, è la tipologia di prosciutto e di formaggio. Se preferite, invece, dedicarvi alla più italiana cotoletta di vitello alla valdostana con fontina e prosciutto, trovate qui la ricetta passo dopo passo.

Foto:

  • iStock