Home Cibo 10 panini da mangiare sotto l’ombrellone

10 panini da mangiare sotto l’ombrellone

di Mas Silleni - Manuela Chimera • Pubblicato 8 Agosto 2016 Aggiornato 2 Giugno 2024 11:37

Per una gita in spiaggia o fuori porta, non possono mancare dei panini da gustare sotto l’ombrellone. Che siano light o meno, poco importa. Noi vi proponiamo 10 varianti, ma nulla vi vieta di modificarli, alleggerirli o arricchirli a piacere

Quando si fa una gita al mare, c’è un dilemma da affrontare: quali panini mangiare sotto l’ombrellone? Non è uno scherzo: il dibattimento sulla tipologia del pane, la farcitura e gli eventuali condimenti può andare avanti per giorni. Per molti italiani, l’estate equivale al mare. Non c’è modo migliore per affrontare il solleone che farlo immersi in acqua salata, per poi lasciarsi asciugare dalla leggera brezza del mattino o della sera.

Non tutti dispongono però di un’abitazione poco distante dal mare: per far fruttare le ore di auto, pullman o treno si decide allora di trascorrere in spiaggia tutta la giornata, ora di pranzo compresa. In tanti, per non rivolgersi a bar e ristoranti ed evitare un eccesso di borse frigostoviglie e provviste, ricorrono ai panini. Tuttavia, se avete in mente di trascorrere al mare più di un paio di giorni, i classici tonno e pomodoro e prosciutto e formaggio vi verranno presto a noia. Rifugiatevi allora sotto l’ombrellone e valutate 10 proposte per panini diversi dal solito.

Noi parliamo di panini da ombrellone, ma nulla vi vieta di utilizzarli anche per altre gite fuori porta.

Panini sotto l’ombrellone: i wurstel

wurstel

Aa prima idea non è certo rivoluzionaria: quasi tutti hanno dei wurstel in frigorifero. Pochi però pensano di metterli in un panino che non sia un hot dog appesantito da crauti e maionese. Nel caso di un pranzo al mare, avete bisogno di qualcosa di più leggero, ma non meno saporito: tagliate quindi i wurstel a metà e grigliateli (i wurstel non andrebbero mai mangiati crudi), metteteli fra due fette di pane bianco e arricchiteli con verdure ricche d’acqua come cetrioli, pomodori, rucola e spinacini. Terminate l’opera con una salsa leggermente piccante, come la worchester o la senape in grani. E il panino col wurstel probabilmente piacerà anche ai bambini.

Panini mortadella e fichi

mortadella fichi

Andiamo oltre al classico “panino con la mortazza” e proviamo il panino mortadella e fichi. Questo ingrediente spesso presente in casa può diventare originale con l’aggiunta di un componente dolce. Con un coltello eliminate la buccia dei fichi, tagliateli a fette sottili e disponeteli insieme alla mortadella, qualche goccia di crema di aceto balsamico e un cucchiaio di stracciatella o dell’interno della burrata. Usate pane integrale, per rafforzare il contrasto dolce-salato.

Panino con avanzi del frigorifero

avanzi

Definito anche il “panino svuotafrigo”, ecco che il frigorifero ha in realtà molte più risorse di quante si creda. È avanzato dell’arrosto? Mettetelo nel panino, in fette il più possibili sottili. Usate il suo sughetto come salsa e, considerato che il risultato potrebbe essere piuttosto salato, aggiungete un formaggio poco stagionato tipo asiago e tanta verdura fresca, come lattuga e pomodori.

Panino al pollo sotto l’ombrellone?

panino pollo

Anche l’insalata di pollo, che pensavate di portare in una vaschetta a parte, può trovare posto fra due fette di pane e risparmiarvi contenitori e posate. In questo caso, il piatto contiene già tutta la carne e le verdure necessarie, serve solo una salsa per evitare che sfuggano dal panino prima di essere addentate. Potete preparane una fresca e leggera mescolando yogurt greco, maionese, olio d’oliva e un pizzico di sale. Aggiungete, se la gradite, anche una punta di senape.

La variante orientale

orientale

Il báhn mi è il tipico panino vietnamese, leggero perché solitamente preparato con una miscela di farina di grano e di riso. Se non avete intenzione di panificare, limitatevi a pane in cassetta o molto bianco e morbido: cospargetelo con un filo di maionese e farcite con ritagli di carne di pollo oppure con tofu marinato o ancora con uova sode affettate. Completate con daikon (o ravanelli), carote alla julienne e coriandolo o prezzemolo.

Il panino dei mari del nord

mari nord

Il Mediterraneo, con la sua tranquillità e acque tiepide, attira turisti da tutto il nord Europa, ma dalle coste settentrionali possono provenire alcune buone idee per il pranzo. Utilizzate pane nero di segale in fette sottili per preparare panini con salmone affumicato, fette di avocado, un filo di succo di limone e burro ammorbidito e mescolato con aneto o timo. Se preferite, potete sostituire il burro con una salsa allo yogurt.

Il panino dagli abissi

abissi

In Italia i panini a tema marino non sono ovviamente da meno. Il panino con polpo arrosto e patate è un classico delle sagre pugliesi, richiede una preparazione più lunga delle altre proposte finora elencate, perché il polpo deve essere lessato e poi cotto alla griglia insieme alle patate tagliate a fette sottili; ma con una preparazione adeguata la soddisfazione è assicurata. Utilizzato un panino di grano duro e completate con qualche cucchiaio di salsa verde.

Panini freschi sotto l’ombrellone: mele e formaggio

mele formaggio

Una combinazione che garantisce un pranzo rinfrescante e saporito: stiamo parlando del panino mele e formaggio. Utilizzate mele croccanti e succose come le Granny Smith o le Fuji, dividetele in fette spesse circa mezzo centimetro e accompagnatele con un formaggio morbido tipo cheddar e qualche foglia di lattuga. Utilizzate pane bianco da sandwich. Se lo desiderate, potete anche aggiungere un paio di fette di fesa di tacchino.

Panini sotto l’ombrellone con le pesche?

pesche

Per un panino vegetariano, le pesche sono adatte quanto le verdure grigliate. Sceglietene di compatte, come le pesche noci, e accompagnatele con brie e rucola, all’interno di un panino multicereali. Se volete rendere più intenso il sapore, preparate una salsa allo yogurt con olio, sale e un pizzico di peperoncino in polvere.

Panino sotto l’ombrellone non proprio light: con la parmigiana

parmigiana

La verità, però, arriva per ultima: in realtà i panini non vi hanno mai convinto del tutto. Cosa c’è di male, infatti, nel portare i piatti sulla spiaggia? Per salvare le apparenze e venire incontro alle esigenze dei famigliari avete però ceduto al pane: farcitelo allora come nella preparazione della parmigiana, con melanzane fritte, salsa di pomodoro, mozzarella e foglie di basilico. Accertatevi solamente che la salsa sia abbastanza densa da rimanere all’interno del panino e se preferite una versione più leggera, limitatevi a grigliare melanzane e pomodori affettati.

Foto:

  • iStock