How to: come aromatizzare le patatine fritte

20 maggio 2016

A preparare le patatine fritte a casa non si pensa spesso, ricorrendo invece di solito alle più semplici e veloci patate in busta da infilare nella friggitrice, in pentola o nel forno per fare presto e portare in tavola il contorno forse più amato di tutti da sempre. In realtà preparare le patatine fritte a casa è semplice ed è possibile ottenere un risultato perfetto seguendo queste poche accortezze che vi permetteranno di non rovinarle. Anzi, prepararle a casa significa anche aromatizzarle come preferiamo, per dare a quello che è considerato il junk food per eccellenza una nuova vita. Vediamo insieme in quanti modi si possono aromatizzare le patatine fritte fatte in casa.

Consiglio

patatine fritte

In tutti i casi è bene ricordare che le patatine vanno aromatizzate quando ancora sono caldissime, proprio per fare in modo che il condimento sia assorbito correttamente e che tutte le proposte possano essere personalizzate al massimo, scegliendo sapori e profumi da usare nello stesso modo che proponiamo di seguito noi.

  1. patatine al rosmarinoCon il rosmarino. La versione classica delle patatine fritte aromatizzate prevede che, immediatamente a fine cottura, le si condisca con sale grosso e aghi di rosmarino freschi che andranno a conferire alla patata un gusto speciale. Scegliete se lasciare gli aghi interi oppure se tritarli per conferire un gusto più deciso e omogeneo.
  2. patatine alle spezieCon le spezie (cumino, zenzero, ecc.) In questo caso le patatine vanno condite immediatamente prima di essere fritte in modo che si impregnino con le spezie. Non dimenticate, a fine cottura, di spolverizzarle nuovamente con il mix di spezie scelto per dare loro ancora più sapore.
  3. patatine al limoneCon il limone. È possibile aromatizzare l’olio di frittura delle patatine aggiungendo allo stesso un po’ di buccia del limone tagliata sottile  per poi spruzzare le patatine appena cotte di succo. Vanno servite subito e il succo va dosato alla perfezione per evitare che le patatine si ammorbidiscano: less is more.
  4. patatine al formaggioCon il formaggio. Basta scolare le patatine e, quando sono ancora caldissime, cospargerle di formaggio a pasta molle (la mozzarella ben strizzata è perfetta) e sale. Il risultato sarà particolarissimo e adatto a chi non ha problemi di linea e colesterolo. Un’altra idea consiste nell’utilizzare pecorino grattugiato e pepe nero (per un gusto cacio e pepe) oppure sostituire la mozzarella con del cheddar grattugiato.
  5. patatine con zuccheroCon lo zucchero semolato. Un’accoppiata per veri temerari è patatine fritte e zucchero semolato. Il procedimento è lo stesso: doppia frittura per le patatine, scolatura e, non appena l’olio in eccesso è stato eliminato, cospargere di zucchero semolato. In aggiunta, per i coraggiosi, anche della cannella per rendere particolarissimo un contorno che, in questo modo, contorno non sarà più ma un dessert diverso dal solito.

I commenti degli utenti