Crusca d’avena: cos’è e come usarla in cucina

18 agosto 2016

La crusca d’avena è lo scarto che si ottiene dalla raffinazione dell’avena, in particolare il rivestimento del seme che viene polverizzato, in modo che l’avena possa essere lavorata e quindi diventare farina. Da un po’ di tempo è diventato un ingrediente essenziale per dimagrire e grazie al suo contenuto di beta-glucano, è una fibra solubile che favorisce l‘abbassamento del colesterolo. La crusca d'avena è ideale per abbassare il colesterolo, assumere fibre e controllare il diabete di tipo 2Contiene manganesefosforo, magnesio, ferro e molte vitamine utili. Sempre più spesso la crusca d’avena è raccomandata dai nutrizionisti perché aiuta a prevenire e combattere varie malattie croniche, una vera e propria alleata della salute. La crusca d’avena è ricca di fibre e di sali minerali: Queste fibre si trovano anche nelle mele, nelle zucchine o nelle melanzane, ma in quantità minori rispetto che nella crusca d’avena. Viene anche consigliata a chi è affetto da diabete di tipo 2, associandola a una dieta speciale che favorisce la stabilizzazione della glicemia. Il suo consumo regolare ha un grande impatto sul metabolismo delle persone con prediabete. E’ usata anche nel campo estetico, infatti se mischiata con oli essenziali per massaggi e maschere per il viso, ne potenzia il loro effetto nutritivo, tonificante e antirughe. La crusca d’avena, può essere integrata nella nostra dieta quotidiana attraverso la cucina, difatti si può aggiungere allo yogurt durante la colazione, serve per arricchire le insalate, e ci si possono preparare torte e il pane, inoltre è un ingrediente fondamentale nella famosa dieta Dukan. Oltre a questo è utile anche in cucina per essere un legante naturale, ideale per addensare salse o zuppe. Ecco allora 5 idee su come utilizzarla in cucina:

  1. shutterstock_281768201Crocchette alla crusca: queste crocchette son un secondo piatto goloso e semplice da preparare, infatti si preparano con pochissimi passaggi. Per prima cosa, portate a ebollizione mezzo litro di latte, versate 200 gr di crusca d’avena, e lasciate cuocere a fuoco basso, mescolando con un cucchiaio di legno. Quando la crusca è cotta, mescolatela con del sale, un pizzico di noce moscata e una noce di burro. Trasferite il composto in una pirofila leggermente imburrata e lasciatela raffreddare. Formate con le mani delle crocchette, passatele nel pangrattato e friggetele in olio extravergine di oliva. Servite cospargendole con un trito di prezzemolo.
  2. shutterstock_270302930Muffin salati alla crusca d’avena: per preparare questi muffin salati mescolate 3 cucchiai di crusca d’avena con due cucchiai di latte scremato in polvere, mezza bustina di lievito in polvere e un pizzico di sale, fino ad ottenere un impasto omogeneo. In una ciotola sbattete due uova con due cucchiai di Parmigiano Reggiano, unite anche un cucchiaino di curry e mescolate. Tagliate a striscioline sottilissime uno scalogno e aggiungetelo al composto di uova, insieme ad un cucchiaio di erba cipollina tritata. Mescolate il composto di uova e quello di farina, unendo anche 100 g di tonno al naturale. Versate l’impasto negli stampi da muffin e infornate per 25 minuti a 180°.
  3. shutterstock_318988910Grand gratin tricolore: con la crusca d’avena si possono preparano ricette davvero fuori dagli schemi, come questo gratin di zucchine e prosciutto. Prima di tutto preriscaldate il forno a 200°, lavate e mondate una zucchina, tagliatela a metà nel senso della lunghezza e svuotatela dei semi con un cucchiaino, quindi cuocetela in forno per 20 minuti, coprendola con un foglio di carta stagnola. Nel frattempo sbattete due uova con 50 cl di latte, aggiustate di sale, pepe e noce moscata, incorporateci 4 cucchiai di crusca d’avena e mescolate tutto. Tirate fuori le zucchine dal forno, guarnitele con la farcia e rimettete in forno per altri 20 minuti. Mentre le zucchine finiscono di cuocere, tagliate una fetta di prosciutto cotto a striscioline. Aprite il forno, cospargete le zucchine con il prosciutto cotto e il pecorino grattugiato e finite di gratinare qualche minuto sotto il grill.
  4. shutterstock_332747381Frittelle di mele e crusca d’avena: in una ciotola mescolare 200 gr di latte insieme a 40 gr di zucchero e 45 gr di burro fuso. Setacciate 100 gr di farina e impastatela con 80 gr di crusca di avena, 4 gr di lievito e unite il composto di latte e zucchero. Mescolate e aggiungete una mela schiacciata. Con un cucchiaio mettete un po’ d’impasto in una padella unta di burro e cuocete i pancakes di mele, fino a dorarli su entrambi i lati. Servite con abbondante sciroppo d’acero.
  5. shutterstock_420488806Biscotti alle tre C: cioccolato, crusca e cocco sono gli ingredienti per questa ricetta di biscotti salutari, ma senza rinunciare al gusto. Sbattete due uova con 75 gr di zucchero di canna, quindi aggiungete 75 gr di burro e impastate. Una volta amalgamati gli ingredienti aggiungete poi 100 gr di farina, 100 gr di cioccolato bianco tritato, 15 gr di cocco e 30 gr di crusca d’avena continuando ad impastare. Foderate una teglia di carta forno e, con un cucchiaio, prelevate una piccola quantità di impasto, posizionandola sulla teglia. Continuate fino a finire l’impasto, facendo attenzione a distanziare bene i biscotti. Cuocete per una decina di minuti a 200°.

I commenti degli utenti