Lingue di suocera, per un aperitivo croccante

9 gennaio 2018

Ingredienti per 6 persone

Le lingue di suocera è un prodotto da forno tipico piemontese. Si presentano con una forma sottile, irregolare e allungata, vengono infatti tirate a mano. È un pane secco, a metà strada tra un grissino e un pane lievitato. La loro caratteristica principale è la croccantezza. Sono un ottimo sostituto del pane per un pranzo o una cena veloce, e perfette da abbinare a salumi e formaggi per l’aperitivo. Possono essere servite sia calde che fredde e arricchite con pomodorini, olive taggiasche o con varie spezie per dargli aromi e profumi diversi. Potete utilizzarle anche per decorare primi piatti come zuppe, minestre e vellutate. Conservatele in un contenitore chiuso, dureranno per giorni.

Preparazione Lingue di suocera

  1. lingue-di-suocera-1Versare nella ciotola dell’impastatrice l’acqua, il lievito di birra, la farina e fate amalgamare. Quando l’impasto è strutturato aggiungete 20 g di olio extravergine di oliva e il sale. Terminate quando l’impasto risulta liscio ed omogeneo.
  2. lingue-di-suocera-2Riponetelo a lievitare in un contenitore coperto in un posto tiepido per circa 2 ore, o comunque fin quando l’impasto non raddoppia il suo volume.
  3. lingue-di-suocera-3Trasferite la massa su un piano di lavoro. Dividetela in 10 piccoli panetti da 50 g e fateli riposare altri 10 minuti.
  4. lingue-di-suocera-5Con l’aiuto di un mattarello tiratele formando delle sfogliette lunghe e molto sottili.
  5. lingue-di-suocera-6Disponetele su una teglia rivestita di carta forno. Spennellatele con olio extravergine di oliva, sale e rosmarino. Cuocetele in forno preriscaldato a 180° C per 20 minuti.
Servitele sia calde che fredde.

Variante Lingue di suocera

Potete aromatizzarle con le erbe o spezie che preferite: timo, curry, curcuma, anice o finocchietto.

I commenti degli utenti