Pici: tradizione toscana

28 gennaio 2016

Ingredienti per 4 persone

I pici sono un formato di pasta tipico della regione Toscana. Prendono il nome anche di bringoli, strangozzi, umbricelli o ciriole. Si tratta di una sorta di grossi e lunghi spaghetti preparati con un mix di farina 00, semola rimacinata di grano duro, acqua ed olio. In alcune ricette è previsto l’inserimento dell’uovo seppure in piccolissime dosi. I veri pici, a differenza dei bigoli per realizzare i quali è necessaria una trafila, si preparano rigorosamente a mano ruotando e stendendo strisce di impasto con le dita fino a formare un lungo e sottile cilindro irregolare. Questa operazione fa in modo che l’impasto si appiccichi su stesso, proprio dal verbo appiccicare deriva il nome pici.  Essendo questa pasta considerata povera viene spesso condita in modo semplice, ad esempio con  briciole di pane toscano rosolate in padella. Il sugo più classico però è quello all’aglione, a base di pomodoro e aglione. Sono comuni però anche il sugo di cacciagione, sugo d’anatra.

Preparazione Pici

  1. pici step5Su di un tagliere disponete la farina e 100 g di semola. Con una mano formate la classica forma a fontana. Versate l'acqua e l'olio. Iniziate a lavorare con una forchetta prendendo sempre più farina.
  2. pici step6Quando non è più possibile lavorate con la forchetta usate la punta delle dita e poi i palmi. Eseguite movimenti alternati facendo forza sulla pasta fino a ottenere un panetto allungato.
  3. pici step7Ripiegate la pasta portando i due lati verso il centro, riprendete a lavorarla e proseguite così fino a raggiungere un impasto liscio, servono circa 15 minuti. Mettete la pasta sotto un piatto e lasciate riposare 30 minuti.
  4. pici step8Riprendete la pasta, schiacciatela con le dita dandole una forma rotonda.
  5. pici step9Stendete la pasta fino a che non raggiunge uno spessore di circa 0,7 centimetri.
  6. pici step10Tagliate delle strisce larghe 0,7 cm.
  7. pici step11Posizionate le mani al centro di una striscia e iniziate ad arrotolarla spostandovi verso l'esterno.
  8. pici step12Proseguite fino a formare un cilindro sottile qualche millimetro. La lunghezza può variare, occorre ricordate che i pici una volta asciutti tendono a ritirasi leggermente diventando più spessi. Disponete i pici su un vassoio spolverizzato con poca semola per non farli attaccare. Cuocete in abbondante acqua salata.

I commenti degli utenti