Home Cibo Quanti tipi di fonduta ci sono? Un piacere dalle mille varianti

Quanti tipi di fonduta ci sono? Un piacere dalle mille varianti

di Carlotta Mariani, Asia Torreggianti 9 Ottobre 2023 19:00

La fonduta o fondue è un piatto tipico della Svizzera, famosissimo anche in Francia e nel nord Italia, in particolare in Valle d’Aosta e Piemonte. Per la sua preparazione vengono utilizzati una pentola apposita, in ghisa, terracotta o porcellana, chiamata caquelon, e un formaggio a pasta dura da fondere al suo interno. Ovviamente esistono diverse varianti di questa specialità culinaria: quella al cioccolato, nella quale affogare la frutta fresca, ma anche la Welsh Rarebit e l’Hot Pot.

Fonduta: basta pronunciare questa parola per provare una sensazione di calore e scatenare l’appetito. Sarà che le origini di questo piatto si perdono nella notte dei tempi (ne parla persino Omero nell’Iliade); sarà che è una delle ricette più adatte per scaldare i palati nelle fredde giornate invernali; sarà che un modo davvero goloso e conviviale di trascorrere del tempo con gli amici, ma alla fonduta nessuno può resistere. Avete una ricetta preferita? Sì, perché è facile dire fonduta, ma con questa parola si identificano tante specialità diverse per provenienza e ingredienti. Vediamo quanti tipi di fonduta ci sono?

Alcune tipologie di fonduta (da tutto il mondo)

Fondue bourguignonne

Bourguignonne

Non solo formaggi, perché la fondue bourguignonne ha come protagonista la carne. Sembra che le sue origini risalgano al Medioevo e che questo fosse il pasto dei lavoratori nelle vigne della Borgogna. In una pentolino da fonduta si porta a ebollizione dell’olio e, una volta ben caldo, si cuociono dei bocconcini di carne immergendoli con delle apposite forchettine. Può essere accompagnata da varie salse e prevede l’utilizzo di carne di manzo, ma c’è chi usa vitello, maiale, pollo o agnello.

Fonduta di cioccolato

Fonduta di cioccolato

In questo viaggio tra fondue non possiamo dimenticare la versione dolce di questo piatto: la fonduta di cioccolato. A reclamare l’origine di questa ricetta sono, tra gli altri, gli americani, ma ormai è facile assaggiarla in tutto il mondo. In un apposito pentolino si scioglie la tavoletta preferita (fondente, al latte o bianca) e poi si intingono dei pezzi di frutta o piccoli tranci di torta che diventano così ancora più invitanti. Quale modo migliore per concludere una serata tra amici?

Fonduta di formaggio

Fondue

Sulle montagne italiane, svizzere e francesi la fonduta si realizza con il formaggio. In Svizzera la ricetta prevede la fusione di due latticini locali, il Gruyère e il Vacherin Fribourgeois, con un pizzico di aglio, un goccio di vino bianco e del kirsch (acquavite di ciliegie): il tutto viene preparato in un pentolino speciale chiamato caquelon. La fonduta francese, detta fondue savoyarde, è molto simile a quella svizzera, ma si utilizzano dei formaggi locali: due tipi di Beaufort con stagionature diverse, il tutto accompagnato da un’insalata con aceto e noci. Per la fonduta valdostana sono necessari invece uova, fontina, farina e latte. In Piemonte si può trovare la variante profumata al tartufo.

Hot Pot e Sukiyaki

Hot Pot

La versione cinese della fonduta si chiama Hot Pot (ma la trovate anche sotto il nome di Fondue Chinoise) e invece che nell’olio la carne viene cotta in brodo e spezie. Dalla fonduta cinese deriva un’altra ricetta svizzera: la Fondue court bouillon. Ma restiamo in Oriente perché in Giappone la fonduta si chiama Sukiyaki: i pezzetti di manzo vengono cotti nel brodo a base di Sake (bevanda alcolica prodotta dal riso) e accompagnati da verdure.

Welsh Rarebit

Welsh Rarebit

Se la fonduta svizzera e quella italiana sono tra le più famose al mondo, in Europa anche altri popoli amano fondere il formaggio: in Galles, nel Regno Unito, la fonduta si chiama Welsh Rarebit (o Welsh Rabbit, coniglio gallese, anche se di carne non c’è nemmeno l’ombra). La ricetta era in voga negli anni ’50 come proposta per le cene della domenica o i cocktail party. Protagonista è il formaggio nazionale, il Cheddar, che viene fuso in un pentolino con tuorlo d’uovo, farina, salsa Worcestershire, senape e un pizzico di pepe. La fonduta viene poi versata su una fetta di pane tostato e servita. Una variante molto gettonata prevede l’aggiunta della birra (solitamente scura, ad esempio una stout) nella preparazione.

Ricette e utilizzi in cucina

Sapete che la fonduta oltre che essere mangiata in assoluto, può integrarsi alla perfezione all’interno di alcuni piatti, decisamente singolari e intriganti? Ecco a voi 10 ricette, la maggior parte con fonduta di formaggio, più una chicca, appaganti e deliziose.

Conchiglioni spinaci e fonduta

Alla pasta al forno è difficile dire di no, soprattutto se ricoperta con una fonduta di taleggio cremosissima e saporita. I conchiglioni in questione sono farciti con ricotta vaccina fresca, e con gli spianaci (ottimi anche quelli surgelati). Devono gratinare solo pochi minuti, fino a quando non diventeranno ben dorati.

Crespelle con provola e prosciutto su fonduta di stracchino

Le crespelle ripiene di provola e prosciutto cotto diventano le protagoniste di un piatto elegante e raffinato. Una volta pronte vengono adagiate con cura su un letto di fonduta di stracchino e spinaci, vellutata. Siamo sicuri che non deluderanno, anche i palati più difficili, come quelli dei più piccoli.

Filetto di maiale con fonduta

Se state cercando una ricetta da preparare per una cena informale, in compagnai dei vostri amici, allora stupiteli con i medaglioni di filetto di maiale accompagnati con della fonduta di taleggio. Dovrete avvolgere le fette con della pancetta e lasciarle rosolare in padella. Impiattatele con delle patate al forno, e una mestolata di salsa al formaggio.

Gnocchi agli spinaci con fonduta di fontina

Provate qualcosa di nuovo la domenica a pranzo, al posto delle solite lasagne, magari degli gnocchi di spinaci con fonduta di fontina. Che ne dite? Una nota croccante potrebbe starci bene, perciò triturate grossolanamente delle noci, delle nocciole o delle mandorle, e aggiungetele alla pietanza prima di servire.

Involtini di carne con cappuccina e tomino su fonduta di parmigiano

Gli involtini di carne spesso vengono messi nel dimenticatoio e non vengono considerati per mesi, seppure siano sensazionali. Piccoli scrigni di fassona ripieni di formaggio e insalata cappuccina, vengono accostati a una fonduta di parmigiano e a delle croccanti chips di rapa rossa, le quali colorano la portata.

Involtini di verza e taleggio

Vegetariani e senza glutine, sono gli involtini di verza con patate e taleggio. Il formaggio DOP, dal gusto prevalentemente dolce con qualche nota acidula, si sposa benissimo con gli altri pochi elementi della cucina povera. Se si vuole sostituire la carne, allora questa è un’alternativa validissima per ovviare il problema.

Quenelle di polenta con fonduta

Le quenelle francesi sono di forma ovale poiché lavorate fra due cucchiai. Le nostre sono a base di pancetta, parmigiano e farina di mais. Dalla consistenza grossolana e rustica, vengono poi tuffate in una fonduta di formaggio, noi abbiamo scelto il taleggio, ma vanno bene anche la fontina, il castelmagno o il montasio.

Raviolini del plin al barbera su fonduta di Blu del Moncenisio

Sapete perché si chiamano raviolini del plin? Perché in dialetto piemontese plin vuole dire pizzicotto, e indica il caratteristico gesto del pizzicare la pasta con le dita per racchiudere il ripieno fra la sfoglia. Nonostante sembri un piatto super elaborato, lo si può realizzare in casa facilmente, dovrete solo seguire il procedimento alla lettera.

Shabu Shabu

La fonduta giapponese si chiama Shabu shabu, una sorta di stufato di fettine di manzo, tofu verdure. Gli ingredienti vengono serviti direttamente crudi, da cuocere all’interno di una pentola contenente brodo di carne. Una volta pronti vanno intinti nelle salse, la ponzu e quella di sesamo con aggiunta di cipolla o scalogno.

Soffice di zucchine con fonduta di pecorino e guanciale croccante

Fagottino soffice a base di zucchine su fonduta di pecorino e guanciale croccante, una goduria. Non servono tanti elogi e descrizioni, dato che la foto parla da sola. Antipastino da leccarsi i baffi, ideale per inaugurare una serata formale, fra colleghi di lavoro ad esempio. Farete una bellissima figura.

Conclusione

Avete scelto la vostra fonduta preferita? I più golosi sceglieranno sicuramente quella di cioccolato. Invece, per quanto riguarda le ricette? Quale proverete per prima?

  • IMMAGINE
  • Tristan Kenney
  • Esurientem
  • Omar Chatriwala