Home Ricette Primi piatti Pasta con pancetta affumicata e panna

Pasta con pancetta affumicata e panna

La pasta con pancetta affumicata e panna è un primo senza troppe pretese ma ricco di gusto che si presta ad un pranzo dell’ultimo minuto così come ad una cena improvvisata con gli amici.

di Roberta Favazzo 22 Dicembre 2023

La pasta con pancetta affumicata e panna è uno di quei primi piatti che si possono improvvisare a pochi minuti dal pranzo quando si ha voglia di portare in tavola una pietanza sfiziosa ma senza troppi sbattimenti in cucina. Per prepararla, basta fare cuocere la pancetta affumicata in padella fino a renderla croccante, quindi aggiungere la panna fresca, del formaggio grattugiato e del pepe nero. In ultimo, basta tuffare nella stessa padella spaghetti, rigatoni o il formato preferito. La pasta che ne viene fuori è perfetta anche per una cena informale con gli amici: è pur sempre un comfort food appagante che risulta sempre gradito.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 15 min
  • Cottura 15 min
  • Calorie 390 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Pasta con pancetta affumicata e panna

  1. In una padella, fate rosolare la pancetta affumicata tagliata a cubetti fino a renderla croccante.

  2. Nel frattempo, cuocete la pasta al dente in abbondante acqua salata. Una volta pronta la pancetta, aggiungete la panna fresca nella stessa padella e del pepe nero macinato a piacere.

  3. Scolate la pasta e unitela alla salsa, mescolando bene per farla amalgamare. Se preferite, aggiungete in questa fase anche il formaggio grattugiato.

  4. Servite la pasta calda, guarnendola se vi piace con prezzemolo fresco e ancora formaggio.

Pasta con pancetta affumicata e panna, come arricchirla

La prima e più scontata aggiunta per la quale si possa optare consiste nelle uova, da aggiungere a pancetta e panna in padella prima della pasta. Altrimenti, questo piatto piatto può risultare altrettanto gustoso con i funghi porcini freschi o secchi. Per donare una nota croccante potete preferire le noci tritate mentre se la preparate in primavera, potete scegliere gli asparagi selvatici. Un’ottima aggiunta è costituita dallo zafferano, che oltre che profumo aggiunge anche colore. Infine, per un risultato ultra gustoso, aggiungete alla panna del gorgonzola, per una salsa più ricca e saporita.

Pasta con pancetta affumicata e panna, come conservarla

Nel caso in cui dovesse avanzare, potete conservare la pasta così. Lasciatela raffreddare a temperatura ambiente per circa 30 minuti, quindi ponetela in un contenitore ermetico per evitare l’assorbimento di odori dagli altri alimenti presenti in frigo. Al suo interno potrà rimanere per circa 2-3 giorni. Al momento di consumarla, riscaldatela in padella o nel microonde, aggiungendo eventualmente una piccola quantità di panna per ripristinarne la cremosità. Se volete conservarla più a lungo, potete congelare la pasta.

Variante Pasta con pancetta affumicata e panna

Pasta con pancetta affumicata, panna e pomodorini, una delle varianti più gettonate che possiate portare in tavola.