Cetriolini sottaceto

30 luglio 2014
di Claudio Giannino

Ingredienti per 12 persone

I cetriolini sottaceto sono una conserva facile da realizzare anche a casa durante la stagione estiva. Esistono di molte varietà di cetriolini: alcuni sono ortaggi che vengono raccolti quando ancora non sono giunti a maturazione, altri sono tipologie più piccole dei comuni cetrioli. Nella tradizione italiana sono serviti in accompagnamento al bollito di carne bianca o rossa: con il loro gusto acidulo sgrassano la bocca. Sono utilizzati affettati per accompagnare gli hamburger o sminuzzati per arricchire salse come la tartara o la remoulade (spesso in sostituzione dei capperi salati). Per ottenere un gusto e una croccantezza ideale questa conserva va riposta in un luogo fresco e asciutto per un paio di mesi prima di essere consumata.

Preparazione Cetriolini sottaceto

  1. Sterilizzate i vasetti: lavate barattoli e tappi sotto l'acqua corrente. Disponete sul fondo di una pentola capiente un canovaccio pulito, sistemate all'interno vasetti e tappi. Distanziate i recipienti tra loro con un altro canovaccio. Riempite la pentola e i vasetti con abbondante acqua fredda e mettetela sul fuoco. Accendete e portate a ebollizione: l'acqua deve bollire per 30 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente. Estraete i vasetti e i tappi, lasciateli asciugare capovolti su un canovaccio pulito.
  2. Staccate il picciolo e sfregate con una spazzola i cetriolini affinché perdano tutta la peluria. Lavateli accuratamente con acqua corrente e asciugateli utilizzando carta da cucina. Disponete i cetrioli in una ciotola capiente e ricopriteli di sale. Mescolate per far distribuire il sale uniformemente. Copriteli con un canovaccio e fate riposare per 12 ore. Trascorso il tempo, scolateli e asciugateli.
  3. In una casseruola, a fuoco vivace riscaldate l'aceto quasi fino a bollore. Disponete i cetrioli ordinatamente nei vasetti, aggiungete qualche grano di pepe. Versate l'aceto bollente, chiudete ermeticamente e lasciate riposare per 2 mesi in luogo fresco e asciutto prima di consumarli.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti