Home Ricette Primi piatti Noodles fatti in casa

Noodles fatti in casa

Avete voglia di cimentarvi in una ricetta tipicamente asiatica? Allora iniziate dalle basi con i noodles fatti in casa: non servono che un paio di ingredienti e poco lavoro.

di Roberta Favazzo 27 Gennaio 2024

I noodles fatti in casa ci permettono di poter riprodurre tra le mura domestiche le stesse pietanze della cucina asiatica che amiamo ordinare al ristorante cinese (o giapponese). Lunghi e sottili, i noodles sono piuttosto versatili: vengono generalmente realizzati con la farina di grano o con quella di riso. Farli con le proprie mani non è difficile, specie se siete abituati a fare la pasta in casa. Vi basterà mescolare farina, acqua e sale fino a ottenere un impasto elastico, poi stenderlo in sfoglie sottili e, dopo averle ripieghiate in almeno tre parti verso il centro, tagliarle con un coltello affilato ad una larghezza di circa 3 millimetri. Una volta pronti e cotti, per condirli potete optare per delle verdure saltate in padella con salsa di soia, aglio e zenzero. Ma non solo: sperimentate!

 

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 20 min
  • Cottura 5 min
  • Tempo di riposo 30 min
  • Calorie 350 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Noodles fatti in casa

  1. Su una superficie pulita, formate una montagnola di farina e create un cratere al centro. Aggiungete un pizzico di sale. Aggiungete gradualmente l’acqua e con una forchetta cominciate a incorporare la farina, fino a ottenere un impasto consistente.

  2. Impastate energicamente per almeno 10 minuti, fino a quando l’impasto diventa liscio ed elastico. A questo punto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Adesso, stendete metà dell’impasto in una sfoglia sottile dello spessore di circa 2 mm. Quindi, piegate l’impasto in modo da ottenere 4 strati.

  3. Tagliate le sfoglie con un coltello affilato allo spessore desiderato in modo da ottenere i noodles e, man mano, separateli delicatamente con le mani infarinandoli per non farli attaccare. Ripetere il procedimento con la seconda parte dell’impasto e cuocete in acqua bollente per circa 4 minuti.

Quali sono gli ingredienti dei noodles?

Gli ingredienti dipendono dal tipo di noodles, ma sono molto più comuni di quanto si possa immaginare nonostante siano una pietanza di origine asiatica e vengano generalmente conditi con ingredienti appartenenti a tale cucina (almeno presso i ristoranti di cucina cinese, giapponese & Co.) Si preparano, quindi, con farina di grano duro, di grano saraceno o di riso, acqua e sale. La farina ne è la base mentre l’acqua è essenziale per formare l’impasto.

Che differenza c’è tra noodles e spaghetti?

Oltre che nell’aspetto, la differenza principale tra noodles e spaghetti risiede proprio nella diversa origine, nella composizione e nella preparazione. Se gli spaghetti sono un tipico formato di pasta italiano, vengono preparati con semola di grano duro e acqua, i noodles sono originari dell’Asia, vengono realizzati – come appena detto – con farina di grano o riso, e possono assumere spessori variabili. Inoltre, gli spaghetti vengono generalmente conditi con sugo di pomodoro o ragù, i noodles con salse di soia, verdure, germogli e così via.

Variante Noodles fatti in casa

Se possedete il famoso robot da cucina potete preparare i noodles fatti in casa con il Bimby.