Crema di peperoncino: vera piccantezza

13 febbraio 2017

Ingredienti per 4 persone

La crema al peperoncino è uno dei modi in cui nel Sud Italia vengono conservate queste bacche piccanti. Si tratta di un mix davvero piccantissimo, che potrete usare per insaporire le vostre pietanze, o se siete coraggiosi, anche spalmato sul pane. La piccantezza della crema può essere leggermente dosata in fase di preparazione: eliminando parte dei semi dei peperoncini varierete il grado di piccantezza. In base alla sopportazione del piccante potete scegliere varietà di peperoncino diverse, il calabrese o l’jalapeño per una crema intensa ma non troppo o l’habanero se volete proprio un concentrato di piccantezza.

Preparazione Crema di peperoncino

  1. crema-di-peperoncino-1-di-1Pulite i peperoncini, tagliateli a metà ed eliminate parte dei semi. In base a quanti semi lascerete la vostra crema sarà più o meno piccante. In questo caso abbiamo lasciato metà dei semi ed eliminato quelli dell'altra metà. Metteteli in un colino e premeteli con un peso per almeno un paio d'ore affinché  perdano l'acqua di vegetazione.
  2. crema-di-peperoncino-1-di-1-2 Tenendone da parte circa 5, frullate i peperoncini con il sale, l'origano e lo spicchio di aglio. Unite a filo l'olio e frullate: dovete ottenere una crema quanto più omogenea.
  3. crema-di-peperoncino-1-di-1-4Intanto sterilizzate tre piccoli vasetti. Riempiteli con la crema di peperoncino, decorate la superficie con un peperoncino tritato grossolanamente a coltello, e chiudete i vasetti.
  4. crema-di-peperoncino-1-di-1-3Metteteli a sterilizzare in un pentolino, lasciandoli bollire per circa 30 minuti. Quando si è creato il sottovuoto, riponete i vasetti in un luogo fresco e asciutto.

I commenti degli utenti