Gugelhupf: la ricetta del dolce tedesco

2 dicembre 2013

Ingredienti per 6 persone

Gugelhupf è un dolce tipico della cucina tedesca composto da una pasta lievitata leggera e diffuso in Germania, Alsazia, Austria, Svizzera, Croazia, Slovenia, Bosnia e Paesi Bassi. Il nome deriva del tedesco keugel che significa letteralmente palla o globo. Non a caso la caratteristica fondamentale del Gugelhupf è la classica forma a tortiglione ottenuta attraverso il tipico stampo a ciambella. Nel dolce è fondamentale la presenza delle mandorle, onnipresenti in tutte le varianti della ricetta, al contrario dell’uvetta che è invece un ingrediente opzionale. Molto comune anche l’uso di frutta candita e noci. Il Gugelhupf è un dolce tipico del periodo invernale ed è preparato in particolare durante il Natale. Per questa ragione e per via dell’impasto (fatto a base di farina, zucchero, lievito, latte e uvetta), sono in molti ad accumunarlo al panettone. Consumato a colazione, così come a merenda e durante la pausa caffè, il Gugelhupf è spesso accompagnato da panna montata.

Preparazione Gugelhupf: la ricetta del dolce tedesco

  1. vanigliaIncidete il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza ed estraetene i semini; a parte scaldate, a fuoco moderato, il latte in cui avrete aggiunto il baccello. Lasciate freddare a temperatura ambiente prima di filtrare per eliminare la bacca. In una ciotola sciogliete il lievito con un po’ di latte tiepido e la farina manitoba. Coprite con un panno pulito e lasciate lievitare 2 ore. Nel frattempo fate rinvenire l’una sultanina in acqua calda.
  2. L'impasto del gugelhupfIn una planetaria, o in una ciotola capiente, unite la farina con lo zucchero e un pizzico di sale fino; incorporate il burro morbido, i semi di vaniglia, la scorza di limone grattugiata, il restante latte e l’uva sultanina precedentemente fatta rinvenire in acqua tiepida. Incorporate la pasta lievitata in precedenza e le uova, una alla volta; aspettate che il primo tuorlo sia incorporato prima di aggiungere il successivo. Lavorate a bassa velocità fino a quando i due impasti risulteranno omogenei.
  3. Imburrate lo stampo e infarinatelo. Cospargete il fondo con le mandorle a filetti prima di disporre l’impasto del dolce. Lasciate lievitare ancora due ore. Cuocete in forno statico già caldo a 170 °C per 50 minuti. Lasciate freddare prima di sformare e spolverizzate con zucchero a velo.
Accompagnate i dolce con la panna montata.

Consigli dello chef

Utilizzate 30 g di rum scuro per fare rinvenire l’uvetta sultanina e diminuite la quantità di latte, basteranno 180 g anziché 250 g.

Heinz Beck Chef de La Pergola Cavalieri a Roma, 3 stelle Michelin

Vino in abbinamento

Il dolce ha una consistenza burrosa ma non invadente. Abbinate un vino passito o un moscato d’Asti. In entrambe i casi si evidenzia la componente aromatica dell’uva sultanina e delle mandorle.

I commenti degli utenti