Ciappe liguri: come si fanno

13 Marzo 2020

Ingredienti per 4 persone

Le ciappe sono un prodotto tipico della Liguria. Sono delle sfogliatine molto sottili, simili alla piadina e sono un ottimo sostituto del pane. Il nome ciappe, nel dialetto ligure, deriva da lastra di pietra, anticamente usata come piastra di cottura.  Croccanti e sfiziose, le ciappe sono ideali per un aperitivo, come spezza fame durante la giornata e sono perfette da accompagnamento a salse, formaggi e salumi. Semplici e di veloce realizzazione si possono anche aromatizzare col rosmarino, con origano o con altre erbe aromatiche. Si conservano molto bene per diversi giorni.

Preparazione Ciappe Liguri

  1. Versate in una ciotola 250 g di farina, l’acqua, 42 g di olio extravergine di oliva, e 4 g di sale.
  2. Iniziate ad impastare, quando l’impasto si è amalgamato, trasferitelo su un piano di lavoro e lavoratelo per qualche minuto, dovrà diventare liscio ed omogeneo. Fatelo riposare 10 minuti
  3. Spolverate il piano di lavoro e aiutandovi con il mattarello, (o con la macchinetta per stendere la pasta fresca), stendete l’impasto ad uno spessore di circa 1- 1,5 mm, dovrà essere molto sottile.
  4. Ricavate degli ovali che metterete su una teglia rivestita di carta da forno. Bucherellatele con i rebbi di una forchetta. Spennellatele con olio, salatele. Infornate per 15/18 minuti in forno preriscaldato a 180°C