Home Ricette Secondi piatti Coniglio fritto in pastella croccantissimo

Coniglio fritto in pastella croccantissimo

Il coniglio fritto è un secondo piatto semplice da realizzare: ecco come di prepara con una pastella leggera e croccante.

Ingredienti per 4 persone

  • 40
  • 380 cal x 100g
  • bassa
di Annarita Rossi

Il coniglio fritto è un secondo goloso e croccante perfetto per un pranzo in famiglia. Il coniglio ha carni delicate e magre che necessitano di cotture che ne conservino la morbidezza. La frittura in pastella ha proprio il potere di mantenere le carni succose e tenere. La ricetta è di quelle tradizionali contadine, la classica cucina povera dove la qualità era l’ingrediente principale. L’utilizzo di un coniglio disossato è certamente più comodo, per non dover eliminare ogni volta le ossa ma, queste danno sapore alla carne. L’aggiunta della grappa nella pastella dà una nota aromatica che si ottiene anche da altri alcolici come il cognac o la birra. Le erbe aromatiche invece in frittura potrebbero cuocersi troppo e dare note amare. Ricordate di salare il coniglio all’ultimo momento in modo da non inumidire la frittura.

Preparazione Coniglio fritto

  1. Tagliate il coniglio in pezzi abbastanza piccoli. Dove è possibile, eliminate le ossa.

  2. Fate una pastella con la farina e l’acqua utilizzando una frusta. Versate la grappa e regolate di sale. Mescolate bene.

  3. Passate ogni pezzo nella pastella in modo che ne sia ben ricoperto poi toglietelo e fate scolare, poi passatelo nell’olio ben caldo. Cuocete per circa 10 minuti rigirando almeno una volta ma regolatevi a seconda della grandezza dei pezzi. Fate asciugare su della carta assorbente, aggiustate di sale e servite ben caldo.