Polenta dolce fritta: recuperare gli avanzi

4 Febbraio 2021

Ingredienti per 4 persone

La polenta dolce fritta è un dolce semplice e genuino preparato con bastoncini di polenta avanzata, impanati nella farina di mais, fritti e ricoperti di zucchero. Perfetta per riciclare la polenta avanzata, questa ricetta può anche essere realizzata preparando dall’inizio la polenta, a patto di farla raffreddare e assestare per diverse ore prima di friggerla oppure preparando una polenta dolce sin da subito. Scegliete una farina di mais per polenta precotta se non avete abbastanza tempo, altrimenti procedete con un paiolo e una polenta rustica, ricordate però che dovrete cuocerla per 1 ora circa. Un passaggio fondamentale è stendere la polenta in una teglia unta per farla rassodare, quando è ancora calda pressatela leggermente con un cucchiaio per compattarla. Una volta raffreddata completamente potrete tagliarla.  I bastoncini di polenta dolce possono essere ricoperti di zucchero a cui si può aggiungere, se piace, delle cannella in polvere. La polenta dolce fritta è la merenda di una volta, semplice eppure tanto gustosa, perfetta per tutta la famiglia.

Preparazione Polenta dolce fritta

  1. In un paiolo o in una pentola capente versate 1 litro di acqua e fate prendere calore. Unite 300 g di farina di mais per polenta. Se amate il sapore dolce potete aggiungere un cucchiaio di zucchero al composto. Lavorate la polenta a lungo fino a che non è pronta. Poi disponetela in una teglia rettangolare leggermente unta e lasciatela rapprendere completamente. Occorreranno dalle 6 alle 12 ore.
  2. Tagliate la polenta a bastoncini dello spessore che preferite, questi sono spessi quasi 2 cm.
  3. Impanateli nella farina di mais, anche due volte se necessario.
  4. Friggete i bastoncini di polenta in olio ben caldo e rigirateli spesso fino a quando non saranno dorati.
  5. Scolate la polenta dolce su carta assorbente per qualche istante quindi tuffate i bastoncini nello zucchero semolato.