Home Ricette Primi piatti Ravioli di magro

Ravioli di magro

I ravioli di magro sono una pietanza tipica della cucina quaresimale che si rivela adatta ad ogni occasione: ideali per i vegetariani, si possono condire con tantissimi sughi e ingredienti.

di Roberta Favazzo 22 Gennaio 2024

I ravioli di magro costituiscono un gustoso e versatile primo piatto della cucina italiana. Perché vengono definiti così è presto detto: non contengono carne. E si rivelano essere, quindi, una pietanza leggera, altrettanto gustosa ma perfetta da servire in particolar modo durante la Quaresima o quando si vuole evitare di consumare pollo, vitello, manzo, etc. Solitamente prevedono una farcia di ricotta e spinaci, in questo caso si utilizza solo la prima. Si preparano a partire da un impasto a base di farina, uova e acqua che, steso con la macchinetta per tirare la sfoglia, viene poi riempito con il ripieno di ricotta, ricco e cremoso. Inutile sottolineare come siano perfetti sia per i vegetariani che per gli amanti della cucina semplice. Ecco come prepararli.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 30 min
  • Cottura 6 min
  • Tempo di riposo 30 min
  • Calorie 210 Kcal x 100g
  • Difficoltà media

Preparazione Ravioli di magro

  1. Su una spianatoia, create una fontana con la farina. Rompete le uova al centro, aggiungete il sale e iniziate a impastare fino a ottenere una consistenza omogenea. Lasciate riposare l’impasto coperto per 30 minuti.

  2. In una ciotola, mescolate la ricotta con il formaggio grattugiato e il prezzemolo fresco tritato finemente. Aggiustate di sale e pepe. Stendete la pasta con un mattarello, o con l’apposita macchinetta, fino ad ottenere una sfoglia sottile.

  3. Con un coppapasta quadrato, tagliate dei quadratini della dimensione desiderata. Al centro di ognuno, mettete un cucchiaino di ripieno. Richiudete i ravioli sovrapponendo un altro quadrato di pasta e sigillando bene i bordi.

  4. Assicuratevi di eliminare l’aria all’interno per evitare che si aprano durante la cottura. Lessateli in acqua salata per 2-3 minuti o fino a quando salgono in superficie. Scolateli e conditeli a piacere.

Ravioli di magro, condimento

Bene, ma una volta che li abbiamo preparati, come possiamo condirli? Le possibilità sono diverse: ad iniziare dal classico matrimonio fra burro e salvia, da completare con una valanga di parmigiano grattugiato. Oppure con la classica passata di pomodoro o, meglio, con una di pomodorini fatta sul momento, magari, che risulta ancora più gustosa. Potete optare per un pesto alla genovese, al pistacchio, alla trapanese (con pomodori secchi, mandorle & Co.). O ancora per una salsa ai funghi, alle noci o ai 4 formaggi, per non farsi mancare niente, insomma.

Ravioli di magro, come si conservano

Per conservare al meglio i ravioli ripieni di ricotta potete procedere in diversi modi. Se dovete ancora cuocerli, potete posizionarli su un vassoio spolverato con poca farina e congelarli. Quindi, dopo un’ora circa, potete riprenderli e trasferirli in sacchetti di plastica per alimenti adatti al congelatore. Così facendo dureranno all’incirca 3 mesi. Vi basterà tuffarli in acqua bollente quando vorrete consumarli. Se li avete già cotti, invece, trasferiteli in un contenitore ermetico e poi in frigo. Dove dureranno fino a 2-3 giorni. Prima di portarli in tavola, fateli scaldare in padella o nel microonde.

Variante Ravioli di magro

Provate i ravioli di magro alla ligure che, al posto dei classici spinaci, vogliono un mix di erbette insieme alla ricotta.