Marmellata di rose, per colazione

29 settembre 2016

Ingredienti per 4 persone

La marmellata di rose è una conserva dolce e molto profumata. Scegliete delle rose fresche, appena sbocciate, di colore rosa o rosso e dai petali carnosi e fragranti. Assicuratevi di scegliere delle rose non trattate con prodotti chimici dannosi per la salute. Per realizzare la marmellata di rose occorre innanzitutto eliminare la parte bianca dei petali, pulirli delicatamente e coprirli con lo zucchero lasciando a macerare il tutto per circa 24 ore. Proseguite la realizzazione della confettura facendo addensare lo sciroppo realizzato appositamente con zucchero, succo di limone e acqua con con i petali di rosa. La marmellata di rose è perfetta per guarnire dessert, semifreddi e gelati oppure ottima da spalmare su pane tostato o fette biscottate per una colazione sana, leggera e gustosa. Se siete amanti dei formaggi assaggiatela insieme a formaggi cremosi come robiola o crescenza. Potete conservare la marmellata per alcuni mesi assicurandovi di riporla in barattoli di vetro, ben puliti e sterilizzati.

Preparazione Marmellata di rose

  1. Prendete le rose e eliminate la parte bianca dei petali con una forbice, immergeteli in una ciotola con abbondante acqua in modo da eliminare ogni eventuale traccia di insetti o terra.
  2. Tamponate i petali delicatamente con due fogli di carta assorbente e disponeteli in una terrina insieme a 125 g di zucchero.
  3. Mescolate con le mani in modo da far aderire lo zucchero su ogni petalo, coprite la terrina con della pellicola trasparente e riponetela in frigorifero per almeno 24 ore.
  4. Prendete una pentola e versateci lo zucchero rimanente, il succo di limone e l’acqua e cuocete a fuoco basso per circa 10 minuti fino ad ottenere la consistenza di uno sciroppo.
  5. Unite lo sciroppo  al composto di petali di rosa e proseguite la cottura per 15 minuti. Mescolate delicatamente e portate a cottura la marmellata fino alla giusta consistenza.
  6. Versate la marmellata calda in contenitori di vetro precedentemente sterilizzati, capovolgeteli e attendete che siano completamente freddi prima di girarli nuovamente.
Conservate la marmellata in un luogo buio e asciutto. Una volta aperta, riponetela in frigo e consumatela entro 5 giorni.

Variante Marmellata di rose

Provate a realizzare la confettura usando dei fiori di glicine o di acacia.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti