Home Ingredienti Cheddar

Ricette con Cheddar

Il formaggio Cheddar è uno degli ingredienti più famosi e impiegati nella cucina internazionale, soprattutto nei fast food inglesi e americani e in molti altri paesi influenzati dalla cultura e dalla tradizione culinaria inglese. Il Cheddar è un formaggio a pasta dura che prende il nome da un villaggio nella contea di Somerset (Inghilterra), dove nacque nel 1170 circa. La produzione di questo formaggio aumentò nettamente durante la seconda guerra mondiale, per poter alimentare le truppe inglesi.

Oggi il Cheddar è diffuso, apprezzato e prodotto anche in altri Paesi di cultura anglosassone, tanto da ritenersi un prodotto tipico in Australia, Canada, Irlanda, Nuova Zelanda, Scozia, Sud Africa, Svezia e Stati Uniti.

Cheddar: proprietà organolettiche

Il Cheddar è realizzato con latte di mucca ed è disponibile in una varietà di dimensioni e forme; come quasi tutti i formaggi, anche il Cheddar è un prodotto abbastanza grasso, ma ricco di vitamine del gruppo B, di fosforo e di sodio.

Si trova in commercio a pasta dura e semidura, nelle varietà più delicate, stagionate e a lunga stagionatura. Il Cheddar originale ha originariamente un sapore delicato e dolce, con toni color nocciola, che cambia con la stagionatura diventando forte, corposo e leggermente piccante. Anche il colore cambia e può variare dal giallo pallido fino all’arancione. Vi sono in commercio alcune varianti che possono avere note di caramello, frutta, noci e spezie, risultando in questo modo più complesse nel gusto. L’aroma è tenue, con leggeri sentori di panna, che vanno aumentando con la stagionatura.

Per mantenerne intatta tutta la sua freschezza e le proprietà bisognerebbe conservarlo in frigorifero avvolto in una pellicola trasparente, con la quale si mantiene anche per uno o due mesi. Se grattugiato invece, deve esser chiuso in un contenitore di vetro e in questo caso è bene consumarlo in fretta.

Cheddar in cucina: come usarlo

In tutti i Paesi in cui viene prodotto, il formaggio Cheddar è impiegato come formaggio da tavola, ma è decisamente indicato anche per arricchire numerose preparazioni, come frittate, torte salate, ripieni, gratinature e prodotti da forno, sia dolci che salati. Negli Stati Uniti il Cheddar è particolarmente utilizzato per farcire e arricchire gli hamburger e per la preparazione maccheroni al formaggio (piatto americano conosciuto con il nome di Mac N’ Cheese).

Il Cheddar si abbina particolarmente bene a patate e patatine fritte, a carni come l’hamburger e alla cipolla. Nella cucina italiana lo si utilizza in alcune occasioni per preparare il ripieno di alcuni tipi di pasta, come ad esempio i conchiglioni. Si sposa bene anche con le insalate estive a base di olive, pomodori e mais e se ne consiglia l’uso in abbinamento a un vino bianco fresco, meglio se leggermente frizzante.

burger di patate
Pane e Pizza Hamburger

Hambuger di patate

di Claudia Gargioni
  • 15 min
  • 340 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa
hamburger-di-manzo-al-cheddar-con-salsa-barbecue-a1930-5
Secondi piatti Barbecue

Hamburger di manzo al cheddar con salsa barbecue, al barbecue

di community di Agrodolce
  • 20 min
  • 480 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa
hamburger-con-cheddar-e-bacon-croccante-a1857-6
Secondi piatti Barbecue

Hamburger con cheddar e bacon croccante, al barbecue

di community di Agrodolce
  • 20 min
  • 520 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa
193 jalapeno poppers_mod
Contorni Cucina Messicana

Jalapeño poppers, tex-mex

di Raffaele Di Bianco
  • 30 min
  • 240 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa