Home Ricette Primi piatti Crescia sfogliata, una specialità marchigiana per la pausa pranzo

Crescia sfogliata, una specialità marchigiana per la pausa pranzo

La crescia sfogliata è una piadina tipica marchigiana realizzata con farina, strutto e uova che potete farcire in mille modi per un pranzo veloce e gustoso.

di Alessandra Rosati

La crescia sfogliata di Urbino è una specialità tipica marchigiana. Ha origini rinascimentali, veniva infatti molto apprezzata già alla corte dei duchi di Urbino nel XV secolo. È parente molto stretta della piadina romagnola, ma si differenzia per l’impasto che è arricchito con uova e pepe, rendendola molto gustosa e saporita. È talmente golosa che la si può degustare anche da sola.

Come condire la crescia sfogliata?

L’abbinamento perfetto della crescia sfogliata  è con il prosciutto crudo e la casciotta d’Urbino ma la si può farcire in mille modi, con salumi, stracchino, squacquerone, erbette di campo ripassate in padella, o bresaola. Per una versione vegetariana, potete optare per melanzane o zucchine gratinate, pomodori, rucola o l’insalata che più preferite. La ricetta è molto semplice e si prepara in pochissimo tempo.

Ingredienti per 8 persone

  • 30
  • 350 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Crescia sfogliata

  1. Su una spianatoia, create una fontana con la farina, nel centro rompeteci le due uova, aggiungete 50 g di strutto, il sale il pepe e iniziate a impastare aggiungendo poco per volta l’acqua tiepida.

  2. crescia-sfogliata-1

  3. Formate un panetto liscio ed omogeneo e lasciatelo riposare coperto per 30 minuti.

  4. crescia-sfogliata-2

  5. Suddividete l’impasto in 6 panetti da 125 g circa ciascuno dandogli una forma arrotondata.

  6. crescia-sfogliata-3

  7. Stendete con un mattarello ogni panetto formando un disco molto sottile.

  8. crescia-sfogliata-4

  9. Spalmate sopra ogni disco un sottile strato di strutto.

  10. crescia-sfogliata-5

  11. Arrotolatelo stretto su se stesso e formate un rotolino.

  12. crescia-sfogliata-6

  13. Arrotolate ora il rotolino formando una spirale. Lasciatele riposare in frigo coperte con la pellicola per una mezz’ora.

  14. crescia-sfogliata-7

  15. Stendete ogni spirale aiutandovi col mattarello e cuocete su un testo tradizionale ben caldo o in una padella antiaderente pochi minuti per lato. Servite la crescia sfogliata con squacquerone e prosciutto oppure con le verdure ripassate che più preferite.

  16. crescia-sfogliata-9

Quanto pesa una crescia?

Nella nostra ricetta ricaviamo dei panetti di circa 125 g, con questa pezzatura di realizzano delle cresce di media dimensione, se volete una pezzatura minore potete realizzare 8 panetti più piccoli in modo da poter gustare una intera crescia per una cena leggera.

Come riscaldare la crescia sfogliata?

Se voleste riscaldare la crescia sfogliata utilizzate una padella antiaderente calda ma non rovente. Lasciate che la crescia si riscaldi sul primo lato e poi giratela dall’altra parte. Assicuratevi di riscaldarla leggermente a fuoco dolce in modo che non diventi dura.

Variante Crescia sfogliata

Se non ne trovate in commercio potete sostituire lo strutto con il burro. Preferite in questo caso del burro chiarificato. Ma non dite che si tratta della ricetta originale! Si tratterà di una variante altrettanto buona ma non tradizionale.