Home Ricette Primi piatti Pasta al ragù

Pasta al ragù

Uno dei primi piatti della cucina italiana per antonomasia: perché aspettare un’occasione speciale per portare in tavola la pasta al ragù? Ecco come prepararla in poche mosse.

di Roberta Favazzo 29 Gennaio 2024

Non ha bisogno di presentazioni la pasta al ragù, classico della cucina italiana, comfort food per antonomasia basato su pasta all’uovo (meglio se tagliatelle) condita con una ricca salsa di carne cotta a lungo con sugo di pomodoro. Ideale da preparare in occasioni speciali come il pranzo della domenica o quando si hanno ospiti a cena, per realizzarla basta fare soffriggere la cipolla in olio e farvi rosolare la carne macinata, sfumare con vino rosso, aggiungere il pomodoro e cuocere a fuoco lento. Inutile dire come il ragù di carne si presti a numerosi utilizzi: oltre che come condimento per la pasta, potrete usarlo per condire gnocchi, farcire strudel e torte salate, perfino rustici.

Ingredienti per persona

  • Preparazione 20 min
  • Cottura 70 min
  • Calorie 130 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Pasta al ragù

  1. In una pentola, soffriggete la cipolla tritata insieme alla carota ed al gambo di sedano in olio d’oliva fino a doratura. Aggiungete la carne macinata e rosolatela finché diventa dorata.

  2. soffritto in casseruola per il ragu

  3. Versate il vino rosso e lasciate evaporare. Aggiungete i pomodori sminuzzati e il concentrato di pomodoro. Salate e pepate a piacere.

  4. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere il ragù a fuoco lento per almeno un’ora. Nel frattempo, cuocete la pasta al dente in acqua salata.

  5. Scolate la pasta e conditela con il ragù. Servite la pasta al ragù con una generosa spolverata di parmigiano grattugiato, se vi piace.

Qual è la pasta migliore per il ragù?

La pasta ideale per il ragù è spesso una scelta personale, ma i formati porosi sono particolarmente indicati per catturare la consistenza della salsa. Tagliatelle o pappardelle sono le più gettonate da sempre: ricoprono un posto d’onore nella tradizione italiana in quanto abbracciano il ragù in maniera ideale. Rigatoni e mezze maniche, invece, la catturano nei loro “tubi”. In ogni caso, preferite una pasta dalla superficie ruvida come può essere quella fatta in casa o quella realizzata con grano duro.

Pasta al ragù di lenticchie, come si prepara

Per preparare la pasta al ragù di lenticchie, soffriggete cipolla e aglio in olio d’oliva. Aggiungete lenticchie secche, pomodori pelati frullati e concentrato di pomodoro. Aggiustate di sale, pepe e erbe aromatiche. Versate sopra acqua a coprire abbondantemente i legumi. Cuocete il ragù a fuoco lento per circa 30 minuti fino a ottenere una consistenza densa. Nel frattempo, cuocete la pasta al dente. Unite la pasta al ragù, mescolate bene e servite con una spolverata di prezzemolo fresco. Ne verrà fuori una variante vegetale ricca di proteine e adatta a chi non mangia carne.

Variante Pasta al ragù

Provate anche la pasta al ragù bianco, la versione senza pomodoro del piatto che promette di conquistare chi non ama la versione rossa.