Cornish pasty: pasticcio di carne della Cornovaglia

17 novembre 2014
di Giuliano Lorenzin

Ingredienti per 6 persone

Il cornish pasty è un piatto tipico della regione inglese della Cornovaglia. Si tratta di un involucro di pasta (sfoglia, frolla o di pane) che racchiude un ripieno di carne di vitello, patate, cipolle e rutabaga: radice simile alla rapa o al ravanello. Le prime testimonianze sulla preparazione di questo pasticcio di carne della Cornovaglia risalgono al XIII secolo durante il regno di Enrico III, ma, fino al ’700, questo piatto non era legato alla regione della Cornovaglia dalla quale oggi prende il nome. I contadini inglesi erano soliti realizzare pie e pasticci, spesso di soli ortaggi, come unico pasto della giornata: riuscivano a rinfrancarli dalla fatica e dall’inclemenza del tempo. Durante l’800 erano i ragazzi impiegati nelle miniere per l’estrazione del carbone a portare con sé il cornish pasty come pranzo pratico e nutriente. Esistono numerose varianti di questo piatto, in alcune si utilizzano avanzi di carne tagliati a cubetti e aggiunti agli ortaggi, in altre si aggiungono piselli o carote. È consigliato l’utilizzo di farina manitoba ed è importante sigillare perfettamente questi tortini in modo da non far fuoriuscire il ripieno: la chiusura con piccole pieghe è quella tradizionale, per una realizzazione più casalinga potete utilizzare una forchetta.

 

Preparazione Corish pasty

  1. In una terrina versate le farine. Aggiungete 145 g di burro freddo e lavorate velocemente fino ad ottenere delle briciole di impasto. Aggiungete l'acqua e 5 g di sale e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Lavorate sul piano di lavoro per qualche minuto: l'impasto deve risultare elastico. Potete utilizzare una planetaria per ottenere una massa liscia e omogenea. Ricoprite l'impasto con pellicola per alimenti e lasciare riposare per 3 ore in frigorifero.
  2. Lavate accuratamente gli ortaggi. Sbucciate le patate, le cipolle e le rape e tagliatele a cubetti. In una casseruola fate sciogliere a fuoco lento una noce di burro, aggiungete gli ortaggi e lasciate cuocere per 10 - 15 minuti. Unite il vitello, regolate di sale e pepe e cuocete fino a far rosolare la carne. Fate raffreddare completamente.
  3. Preriscaldate il forno a 200° C. Ricavate 6 sfere con l'impasto e stendetele in una sfoglia piuttosto sottile. Disponete al centro di ciascun disco un po' di ripieno, sbattete leggermente 1 uovo e spennellate i bordi di ciascun disco. Ripiegate la pasta su se stessa e sigillate praticando delle pieghe sul bordo. Spennellate leggermente con il restante uovo sbattuto e infornate per 30 - 35 minuti o fino a doratura. Servite tiepidi.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti