Strozzapreti con ragù di salsiccia

23 febbraio 2014

Ingredienti per 4 persone

Gli strozzapreti con il ragù di salsiccia sono un primo piatto ricco e sostanzioso, ideale da preparare per un pranzo in famiglia. Gli strozzapreti sono una pasta tipica romagnola: si narra che durante il dominio dello Stato Pontificio in Romagna i preti portassero via le uova alle azdore, le padrone di casa. Le donne, regine del focolare domestico, una volta rimaste senza la materia prima per realizzare la pasta fresca, inventarono un altro impasto fatto di acqua e farina. Per questo motivo mentre stavano con le mani in pasta, auguravano al prete di strozzarsi proprio mangiando le uova sequestrate. Ma le leggende su questa pasta sono numerose: singolare quella diffusa in Campania dove si pensava che questo formato avrebbe potuto strozzare le delicate gole dei preti. Esistono differenti versioni di questa pasta che in alcuni casi prevede la sostituzione di metà dose di acqua con il latte in altre l’impasto è fatto con albume, poco parmigiano reggiano e pangrattato.

Preparazione Strozzapreti con ragù di salsiccia

  1. Il soffritto del ragù di salsicciaPreparate il ragù: pestate la pancetta riducendola a pezzi molto piccoli. Mondate la carota e il sedano, tritatele finemente assieme alla cipolla, potete eseguire i tagli seguendo il video dei tagli aromatici di Agrodolce. In una padella fate scaldare un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva e rosolate il trito di verdure e la pancetta.
  2. la preparazione del ragù di salsicciaQuando tutto è rosolato unite la salsiccia ben sgranata e fate cuocere a fuoco vivo. Sfumate con il vino rosso e lasciate evaporare.
  3. il ragù di salsicciaLavate i pomodorini e tagliateli in quattro parti, uniteli alla salsiccia assieme alla salsa di pomodoro. Allungate con un bicchiere di acqua, salate pepate e lasciate cuocere per 1 ora.
  4. Nel frattempo preparate la pasta acqua e farina con 400 g di farina 00, 200 ml di acqua e un pizzico di sale seguendo il video di Agrodolce.
  5. Il confezionamento degli strozzapretiTrascorso il tempo di riposo riprendete la pasta e stendetela fino a raggiungere lo spessore di 2 mm. Tagliate delle strisce larghe un centimetro scarso. Prendete tra le mani una striscia di pasta e arrotolatela su se stessa facendola passare tra i palmi delle mani.
  6. IMG_6139Con il pollice della mano destra tenete fermo lo strozzaprete mentre con la sinistra staccatelo.
  7. Il confezionamento degli strozzapretiProseguite in questo modo fino a terminare l'impasto. Cuocete la pasta in acqua bollente salata per 6-7 minuti. Scolatela e conditela con il ragù. Servite nei piatti e completate con il parmigiano grattugiato.
Portate a tavola altro parmigiano grattugiato da aggiungere a piacimento.

Vino in abbinamento

Un primo che è un grande classico del pranzo della domenica, ricco e grasso con la dolcezza e l'acidità del pomodoro a richiedere abbinamenti importanti. Un Sangiovese di Romagna Superiore, strutturato, profondo e col giusto tannino è la scelta giusta.

Alessio Pietrobattista Esperto di vino, collabora con diverse guide del settore

I commenti degli utenti