Coniglio in porchetta alla marchigiana

3 Giugno 2019

Ingredienti per 8 persone

Il coniglio in porchetta è un secondo piatto tipico della tradizione marchigiana, preparato con coniglio disossato, profumato al finocchietto selvatico e farcito. Farsi disossare perfettamente il coniglio dal proprio macellaio di fiducia consentirà di realizzare questa ricetta in modo facile e veloce. Altrimenti procuratevi un coltello abbastanza affilato e seguite il video tutorial di Agrodolce. Una volta aperto a libro e massaggiato con erbe e spezie, il coniglio viene farcito tradizionalmente con fegatini cotti in padella e con i gambi del finocchietto, pancetta, salsiccia o lardo. Il coniglio in porchetta alla marchigiana è un piatto semplice ma di grande effetto, da preparare in anticipo per dare il tempo alla carne di insaporirsi. Accompagnate il coniglio con patate al forno, una vellutata o una insalata di stagione. Se amate la carne di coniglio preparate anche il coniglio arrosto  o quello in fricassea.

Preparazione Coniglio in porchetta

  1. Aprite il coniglio disossato a libro, copritelo con un foglio di carta da forno e passatelo al batticarne per renderlo più sottile e tenero. Preparate un trito con aglio, finocchietto, salvia e rosmarino. Massaggiate il coniglio dentro e fuori con poco olio di oliva, sale e pepe macinato fresco. Aggiungete ora il trito di erbe e continuate a massaggiare.
  2. Farcite il coniglio così condito con fettine sottili di pancetta.
  3. Saltate velocemente in padella la salsiccia sbriciolata e disponetela nella parte centrale del coniglio aperto.
  4. Arrotolate il coniglio su sé stesso facendo attenzione a formare un rotolo stretto e regolare.
  5. Legate il coniglio in porchetta con lo spago da cucina, quindi mettetelo in una teglia leggermente unta (eventualmente con contorno di patate o altre verdure). Cuocete a 200° C per circa 40 minuti, rigirando spesso il coniglio per farlo rosolare su tutti i lati e aggiungendo di tanto in tanto una spruzzata di vino bianco.

A cottura ultimata fate riposare la carne in modo da farla insaporire. Togliete lo spago e tagliate a fette.