Saltimbocca alla romana

I saltimbocca alla romana sono un secondo piatto tipico della cucina tradizionale romana: scoprite come cucinare questa specialità laziale.

di Silvia Censi

I saltimbocca alla romana sono un secondo a base di carne tipico della cucina romana. Il nome vuol dire letteralmente “saltare in bocca” e si riferisce al fatto che il piatto è veloce da cucinare e semplice da mangiare. Pochi ingredienti dal grande sapore: la carne di vitello viene prima marinata nel vino bianco, arricchita con prosciutto crudo e salvia prima di essere cotta in padella con una noce di burro. La prima testimonianza sul piatto risale a fine Ottocento quando Pellegrino Artusi descrisse questo piatto dopo averlo assaggiato a Roma nella storica trattoria Le Venete. Alcune fonti invece affermano che il piatto abbia origini bresciane.

Ingredienti per 4 persone

  • 20
  • 250 cal x 100g
  • bassa

Preparazione

  1. Prendete le fettine, disponetele tra due fogli di carta forno e battetele con un batticarne. Mettete la carne in una ciotola capiente, versateci sopra il vino bianco e lasciate marinare per 30 minuti.

  2. Riprendete la carne, eliminate il vino in eccesso, salate con moderazione e pepate. Posizionate una fetta di prosciutto crudo sopra ogni fettina di carne, aggiungete anche una foglia di salvia e fissate il tutto con uno stecchino.

  3. L'assemblaggio dei saltimbocca alla romana

  4. Fate fondere il burro all’interno di una padella antiaderente e cuocete i saltimbocca per 5 minuti circa su ogni lato sfumando con il vino bianco prima di girarli. Una volta cotti, servite la carne nei piatti e portate subito a tavola.

  5. I saltimbocca alla romana cotti in padella

Irrorate la carne con il sugo di cottura.

Variante

Sostituite il prosciutto crudo con speck o prosciutto cotto. Arricchite infine di sapore con una fetta di formaggio che diventerà filante con il calore.