Gamberi in tempura, croccanti

22 gennaio 2016
di Greta Berti

Ingredienti per 4 persone

I gamberi in tempura sono una preparazione tipica della cucina giapponese. Semplici da preparare, i gamberi in tempura possono essere serviti come antipasto o secondo piatto, assoluti o accompagnati a salse in cui intingerli. Per ottenere una tempura perfetta è bene però seguire alcuni consigli: utilizzate un mix di farina 00 e farina di riso setacciate insieme; alle farine va aggiunta acqua frizzante e molto fredda. Consigliamo di lasciare l’acqua in freezer per 10 minuti circa e di unirla poi alle farine. Una volta lavorato energicamente il composto, il tempo necessario ad incorporare gli ingredienti, aggiungete alla pastella qualche cubetto di ghiaccio che servirà a mantenerne bassa la temperatura durante i successivi passaggi. La bassa temperatura è funzionale alla creazione di uno shock termico nel momento del contatto tra i gamberi pastellati (freddi) e l’olio per friggere (caldo). Tale shock termico favorisce la formazione immediata della crosta che in questo modo funge da barriera e impedisce all’olio di raggiungere l’ingrediente interno, che si tratti di pesce, carne o verdure. Per i gamberi è preferibile comprarli freschi, altrimenti potete comprare le code di gamberi surgelati freschi.

Preparazione Gamberi in tempura

  1. Pulite i gamberi privandoli della testa, del carapace lasciando la coda all'estremità.
  2. In una ciotola unite le due farine setacciate e l'acqua molto fredda, mescolate energicamente. Unite qualche cubetto di ghiaccio in modo che la pastella si mantenga fredda. In una padella dai bordi altri scaldate abbondante olio di arachidi fino a una temperatura di 170°C. Immergete completamente i gamberi nella pastella e friggete fino a completa doratura.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti