Scheda della pizza



Tipologie di pizza




Pizza napoletana, alta e soffice


La vera pizza napoletana ha delle caratteristiche ben precise che sono sancite addirittura in un disciplinare. Il diametro non supera i 35 cm e, se la parte centrale ha un’altezza di 0,4 cm, il cornicione è decisamente più alto (1-2 cm), morbido, senza bolle e ben cotto (ma mai bruciato!). La pizza napoletana è condita con ingredienti di altissima qualità e realizzata con un impasto a base di farina di grano tenero di tipo 00 (sebbene vi si possa aggiungere una piccola quantità di farina manitoba). Le due ricette tradizionali sono la margherita e la marinara. Come si mangia? A libretto: si piega in quattro e si gusta fino all’ultimo morso.

Pizza romana, bassa e croccante


Se da una parte c’è chi mangia esclusivamente pizza napoletana, dall’altra c’è chi non sa resistere a quella romana (noi di Agrodolce, ad esempio, abbiamo elogiato quest’ultima ideando il Pizza Romana Day nel 2018). Esse infatti sono realizzate secondo tecniche decisamente diverse: la vera pizza romana, ad esempio, è condita fino ai bordi e il cornicione quasi non esiste; è bassa e croccante, prevede una lunga lievitazione e il suo diametro è di circa 30 cm. Tra i gusti classici troviamo la Napoli, la margherita, la capricciosa, quella con i funghi e, infine, la pizza con alici, mozzarella e fiori di zucca.

Pizza al taglio, lo street food ideale


Impossibile contare le pizzerie al taglio presenti in Italia: ognuna con la propria ricetta, i propri gusti caratteristici e gli ingredienti del luogo. Bassa o alta, appena sfornata o fredda, condita o farcita: in questi locali non troviamo solo pizza, in effetti, ma anche la focaccia, prodotto diverso in ogni regione che si differenzia dalla pizza per diversi aspetti. Quando gustare queste prelibatezze? Per un pranzo al volo o per una golosa merenda con lo street food più diffuso in Italia.

Pasta della pizza fatta in casa: questione di impasto (e di forno)


Sebbene sia necessaria un po’ di pratica per realizzare un’ottima pizza, noi di Agrodolce vi guideremo passo passo alla realizzazione del panetto perfetto. Seguite le ricette per impasti e condimenti creativi e preparate golose pizze per le vostre cene informali con gli amici o, semplicemente, per un piatto unico dal gusto amatissimo da tutti. Tra i trucchi da tenere a mente: non lavorate troppo la pasta e lasciate lievitare tutto il tempo necessario (e anche di più!).

Tutte le varianti della pizza


Fatta in casa o gustata in pizzeria, ormai le varianti di questo prodotto sono praticamente infinite, non solo per quanto riguarda i condimenti, ma anche in relazione all’impasto, che può essere integrale, ai cereali o persino realizzato con farine senza glutine. Lo stesso impasto poi può essere chiuso e riempito con ottimi condimenti, ottenendo così un golosissimo calzone. E voi cosa preferite?

Pizza Romana Day: il bis rinnova il successo

Pizza Romana Day 2019 si è appena concluso: vi raccontiamo la seconda edizione con le parole di pizzaioli ed esperti del settore alla conferenza stampa.

La pizza romana in teglia: parla Alice Pizza

Alice Pizza è un brand di pizza in teglia diffuso a Roma e non solo: Domenico Giovannini ci ha parlato dell’evoluzione della pizza romana in teglia.

Storia della pizza romana: La Gatta Mangiona

Per raccontarvi la storia della pizza romana dalle origini vi lasciamo le parole di Giancarlo Casa, proprietario della storica Gatta Mangiona di Roma.

Pizza e birra: un binomio inscindibile

Pizza e birra è un accostamento italiano talmente tradizionale che risale addirittura agli anni ’50: l’abbiamo voluto anche noi per Pizza Romana Day.

La pizza romana arriva anche in Messico: Doppio Zero

Doppio Zero è la pizzeria di Davide Saggio e della sua compagna Gabriela Torres: la particolarità? Propone pizza romana e si trova a Città del Messico.

Quando la pizza al taglio diventa dessert

La pizza al taglio può anche essere un dessert: spalmata di crema di nocciole o farcita con frutta, la pizza romana in teglia è anche un dolce ideale.

How to: surgelare, riscaldare e riutilizzare la pizza al taglio

La pizza in teglia o al taglio a volte avanza: se volete conservarla, surgelarla, riscaldarla e riutilizzarla, seguite i nostri consigli.

Chi ha infangato il nome della pizza romana?

La pizza romana per decenni non ha goduto di una buona nomea: vi spieghiamo perché e come questa tipologia di pizza sia finalmente rinata.

L’avreste detto? Marsiglia è la capitale francese della pizza

L’immigrazione napoletana è uno dei fattori principali (ma non l’unico) a rendere oggi Marsiglia la capitale francese della pizza.

A scuola di pizza: 9 corsi per imparare l’arte

Il mestiere del pizzaiolo è diventato ambito: per imparare l’arte della pizza, esistono diversi corsi professionali davvero validi. Ecco i nostri consigli.

Pizza connoisseur: qual è la differenza tra pala e teglia?

La pizza romana al taglio comprende due categorie che non tutti riescono a distinguere fino in fondo: ecco le differenze tra pala e teglia.

Una pizzeria ha deciso di vendere solo la crosta della pizza

Negli USA la catena Villa Italian Kitchen ha deciso di proporre una nuova specialità nel suo menu: Just the Crust, soltanto il cornicione della pizza.

Olimpiadi della vera pizza napoletana: chi ha vinto?

Napoli. Dall’8 al 10 di luglio, l’Associazione Verace Pizza Napoletana è stata teatro delle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana. Ne avevamo parlato a tempo debito, scandendo in un serrato count…

Come aprire un franchising di pizza al taglio romana: intervista a Domenico Giovannini di Alice Pizza

Abbiamo intervistato il creatore di Alice Pizza, Domenico Giovannini, per capire il successo di un franchising di pizza al taglio romana.

Non solo salata: 5 pizze dolci di cui innamorarsi

La pizza non è soltanto salata: 5 pizzaioli si sono cimentati con altrettante pizze dolci, perfette per un dessert diverso dal solito.

1 2 3 4 5 6 7 ... 27»