Home Ricette Secondi piatti Polpette di cavolfiore e patate

Polpette di cavolfiore e patate

Queste polpette di cavolfiore rappresentano un’alternativa sana e gustosa alle tradizionali polpette di carne. Sono perfette come antipasto, contorno o piatto principale, e si prestano ad accontentare anche il palato di chi non ama le verdure.

di Roberta Favazzo 16 Ottobre 2023

Le polpette di cavolfiore e patate rappresentano una scelta deliziosa per chi cerca un’alternativa più leggera e vegetale alle classiche polpette a base di carne. Si realizzano mettendo insieme ortaggi, uova e poco altro, dando vita ad un secondo ricco di nutrienti e versatile in cucina, in quanto si presta perfettamente a divenire un secondo gustoso, un antipasto intrigante o una proposta per l’aperitivo o un buffet. Ecco come trasformare il cavolfiore in una prelibatezza gustosa e allettante anche agli occhi dei più piccoli che, naturalmente, potete arricchire e personalizzare a piacere con l’aggiunta di formaggi, spezie, erbe aromatiche o semi misti.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 20 min
  • Cottura 40 min
  • Calorie 180 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Polpette di cavolfiore e patate

  1. In una pentola capiente, fate bollire abbondante acqua leggermente salata. Aggiungete le cimette di cavolfiore e cuocetele per 5-7 minuti, o finché saranno tenere ma non troppo molli. Scolatele bene e lasciatele raffreddare.

  2. cavolfiore nello scolapasta

  3. In una ciotola grande, unite le cimette di cavolfiore ed aggiungete le patate lesse. schiacciate il tutto ino a ottenere una consistenza simile a quella del purè.

  4. Aggiungete le uova, il formaggio grattugiato, il pane grattugiato, l’aglio tritato e il prezzemolo. Mescolate bene fino a ottenere un composto omogeneo. Nel caso in cui fosse necessario, aggiungete ancora del pangrattato. Aggiustate di sale e pepe.

  5. Con le mani leggermente umide, formate delle polpette della dimensione desiderata. Scaldate dell’olio d’oliva in una padella antiaderente a fuoco medio-alto. Disponete le polpette di cavolfiore nella padella e cuocetele finché saranno dorate su tutti i lati, circa 3-4 minuti per lato.

Polpette di cavolfiore, come conservarle

Per conservare le polpette di cavolfiore, è consigliabile metterle in un contenitore ermetico e trasferirle in frigorifero. Possono durare fino a 3-4 giorni in questo modo. Se desiderate conservarle più a lungo, potete congelarle. Per farlo, disponetele su un vassoio in modo che non si tocchino tra di loro, quindi congelatele per circa un’ora. Dopodiché trasferitele in una busta o in un contenitore sigillato nel congelatore per un massimo di 3 mesi.

Polpette di cavolfiore, come arricchirle

Per arricchire queste piccole delizie potete aggiungere formaggio grattugiato dal gusto deciso, come il pecorino ad esempio. O insaporire il composto con una miscela di erbe aromatiche come prezzemolo, basilico o timo. Le noci tritate o i semi come quelli di girasole possono aggiungere croccantezza e preziose sostanze nutritive. Inoltre, potete variare le spezie utilizzate, come il curry, la paprika dolce o il cumino, per creare diverse sfumature di sapore. Se desiderate renderle più nutrienti, potete incorporare spinaci o altre verdure tritate.

Variante Polpette di cavolfiore e patate

Provate le polpette di cavolfiore e tonno, una versione di mare economica ma estremamente sfiziosa da poter inserire anche in un menù di pesce.