Anelletti al forno

21 ottobre 2013

Ingredienti per 4 persone

Gli anelletti al forno sono una primo piatto classico della cucina siciliana e palermitana. La preparazione, ricca e sostanziosa, si trova molto spesso sulle tavola della domenica di molte famiglie dell’isola. Come tutti i piatti appartenenti alla tradizione, difficilmente si può risalire alla versione originale per via delle numerose varianti. In alcuni casi è previsto l’uso di pecorino siciliano e mozzarella mentre in altri la ricetta è arricchita con uovo sodo e prosciutto cotto. L’elemento comune è la presenza degli anelletti, un formato di pasta piccolo con la caratteristica forma ad anello. Durante la stagione estiva potete aggiungere un ingrediente onnipresente nella cucina siciliana: le melanzane. Basterà semplicemente affettarle sottilmente, friggerle e utilizzarle per foderare la teglia.

Preparazione Anelletti al forno

  1. La preparazione del ragù necessario a condire gli anellettiIniziate dalla preparazione del ragù: pelate la cipolla e tagliatela finemente. In una pentola capiente fate soffriggere la cipolla con due cucchiai di olio extravergine di oliva. Quando la cipolla sarà diventata trasparente aggiungete la carne bovina e quella di suino; mescolate bene, salate e pepate. Versate il vino rosso e lasciate sfumare per qualche minuto. Aggiungete i piselli e la salsa di pomodoro; aggiustate di sale e pepe. Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua, mescolate e fate cuocere il tutto, a fiamma medio-bassa e senza coperchio, per circa 1 ora finché non otterrete un ragù denso e corposo.
  2. Gli anelletti conditi con il ragùPrendete una pirofila e ungetela con l'olio di oliva e ricoprite tutta la superficie con il pangrattato. Portate ad ebollizione una pentola con abbondante acqua salata. Fate cuocere gli anelletti lasciandoli però molto al dente. Scolateli e versateli in una ciotola. Conditeli con il ragù e aggiungete la mozzarella tagliata a dadini, il caciocavallo tagliato finemente e il pecorino grattugiato.
  3. La pirofila con gli anellettiVersate la pasta nella pirofila e spolverizzate tutta la superficie con abbondante pangrattato. Fate cuocere in forno a 200 °C per circa 20 minuti finché non si sarà formata una crosta dorata. Lasciate riposare per circa 10 minuti fuori dal forno.
Servite direttamente in teglia oppure rovesciate il timballo su un piatto da portata.

Vino in abbinamento

Uno dei piatti simbolo della gastronomia siciliana, ricco e gustoso. In abbinamento un vino capace di coniugare il calore del Sud con l'eleganza e il sapore: un Cerasuolo di Vittoria per un abbinamento regionale.

Alessio Pietrobattista Esperto di vino, collabora con diverse guide del settore

I commenti degli utenti