Chiamatelo wat oppure tsebhi: ecco lo stufato etiope

2 agosto 2017

Ingredienti per 4 persone

Il wat, chiamato anche tsebhi, è uno stufato di carne tipico della cucina etiope ed eritrea. Questo piatto si può preparare con diversi tipi di carne come agnello, manzo o pollo e alla carne si aggiungono poi le cipolle e le verdure. Per preparare il wat occorre innanzitutto cuocere la cipolla a fuoco molto basso, noi l’abbiamo tagliata a fettine sottili, ma potete tritarla molto finemente a seconda di come la preferite. La cipolla va cotta a fuoco lento senza aggiunta di grassi, dopo si aggiunge tradizionalmente il niter kibbeh, un burro chiarificato al quale vengono aggiunte spezie come cumino, zenzero, cannella e coriandolo. Trovarlo non è molto facile, se non doveste reperirlo in mercati o negozi etnici vi consigliamo di utilizzare un normale burro chiarificato al quale aggiungere poi le spezie. I tempi di cottura di questa ricetta possono variare a seconda della carne utilizzata; nel nostro caso abbiamo cotto la carne di manzo per circa 2 ore, finché non è morbida e succulente.

Preparazione Wat

  1. wat-1Grattugiate 2 cm di zenzero, sbucciate l’aglio e affettate sottilmente le cipolle. Fate cuocere la cipolla in una casseruola per qualche minuto a fuoco molto basso, finché perde gran parte dell’acqua. Ora aggiungete il burro, l’aglio, lo zenzero grattugiato, mezzo cucchiaino di cumino e un cucchiaino di coriandolo. Fate sciogliere il burro, quindi aggiungete anche il peperoncino e proseguite la cottura per circa 10 minuti a fuoco molto basso.
  2. wat-2Tagliate a pezzetti piccoli e regolari la polpa di manzo.
  3. wat-3Ora aggiungete la carne in casseruola e fatela rosolare uniformemente.
  4. wat-4Aggiungete anche i pomodori pelati e tritati grossolanamente, regolate di sale e proseguite la cottura per circa 2 ore, aggiungendo acqua all’occorrenza, o finché la carne è molto morbida. Servite lo stufato caldo.

Variante Wat

Potete preparare il wat con polpa di agnello e verdure miste.

I commenti degli utenti