Home Ricette Secondi piatti Arrosto di tacchino alle prugne

Arrosto di tacchino alle prugne

Fesa di tacchino, prugne e pancetta, un mix di ingredienti pronti a regalare un arrosto diverso dal solito, pronto a fare la differenza in tavola.

di Roberta Favazzo 29 Gennaio 2023

L’arrosto di tacchino alle prugne è un secondo piatto di carne pronto a rompere la solita routine a tavola. Si tratta di un rotolo di fesa di tacchino che viene farcita con pancetta e prugne tagliate a pezzetti. Quindi arrotolata e cotta in forno avendo l’accortezza di bagnarla, di tanto in tanto, con il brodo di pollo, per assicurarsi che risulti bene idratata e che non si indurisca una volta tirata fuori. Se siete in cerca di un secondo pronto a conquistare amici e parenti dovete provarlo.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 25 min
  • Cottura 120 min
  • Tempo di riposo 10 min
  • Calorie 180 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Arrosto di tacchino alle prugne

  1. Dividete la fesa di tacchino in due con un coltello e allargatela fino ad ottenere un rettangolo non troppo spesso. Battetela con un batticarne per renderla uniforme. Salatela e pepatela.

  2. Farcitela con uno strato di pancetta in modo da coprire tutta la superficie. E conditela con le prugne tagliate a pezzetti piccoli. Nel frattempo accendete il forno in modalità statico a 170°C.

  3. Arrotolate la carne, chiudetela con lo spago e fatelo rosolare in padella con il burro fuso, la salvia e il rosmarino su tutti i lati. Trasferitelo in una pirofila e fate cuocere  per 2 ore circa avendo l’accortezza, di tanto in tanto, di bagnare l’arrosto con del brodo di pollo bollente.

  4. Una volta pronto, sfornate il tacchino, lasciatelo raffreddare e tagliate a fette dopo averlo privato dello spago.

Arrosto di tacchino alle prugne, varianti

Prendete carta e penna perché le varianti di questo piatto sono tante e meritano di essere provate tutte per la loro estrema sfiziosità. Ad iniziare dall’arrosto di tacchino con prugne e mele, che vede un trionfo di frutta e dolcezza. Ottimo è anche il rotolo di tacchino con prugne e radicchio (versione alla quale quest’ultimo regala una piacevole nota amarognola) ed ancora l’arrosto con prugne e patate, che si rivela essere completo e appagante.

Arrosto di tacchino alle prugne, conservazione

Il piatto risulta delizioso, ma ciò non toglie che possa avanzare. Come conservarlo, allora? Gli avanzi dell’arrosto di tacchino alle prugne devono essere conservati entro un paio di ore dalla cottura, quando si saranno opportunamente raffreddati. Divideteli in contenitori a chiusura ermetica e poneteli in frigo per circa 2-3 giorni, avendo l’accortezza di farli scaldare prima di servirli. Potete anche congelarli tenendoli in freezer per non più di due mesi.

Variante Arrosto di tacchino alle prugne

Arrosto di tacchino alle prugne e speck, una variante ancora più gustosa dovuta alla sapidità dell’insaccato. Se vi piace il tacchino ecco altre ricette con questo ingrediente: