Home Ricette Secondi piatti Faraona in tegame

Faraona in tegame

La faraona è un secondo piatto classico e semplice ma molto gustoso: ecco la ricetta per cucinarlo al meglio e fare un figurone.

di Anna Moroni

La faraona in tegame è una ricetta ricercata ideale per una cena formale o per un pranzo delle feste. Si può preparare in poco tempo e il risultato lascia gli ospiti sorpresi per la bontà. Se preparate la faraona in tegame potete accompagnarla con verdure di stagione al forno o con un purè arricchito con un tocco di formaggio.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 20 min
  • Tempo di riposo 60 min
  • Calorie 250 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Faraona in tegame

  1. Spremete il limone e ottenetene il succo.

  2. Prendete la faraona e verificate che non siano presenti piume residue e, eventualmente, bruciatele con la fiamma del gas. Lavatela con cura, asciugatrla e sezionatela: le ali, due pezzi ogni metà di petto, le sovracosce e le cosce.

  3. Mettete i pezzi in un sacchetto di plastica a chiusura ermetica. Unite il succo del limone, il sale e due cucchiai di olio extravergine. Chiudete bene il sacchetto e lasciatelo marinare per un’oretta in frigorifero.

  4. Lavate la costola di sedano e tritatela finemente. Lavate la carota, pelatela e trituratela a cubetti piccoli. Sbucciate la cipolla e tritatela. In una padella antiaderente versate due cucchiai di olio extravergine di oliva, unite le verdure e lasciatele appassire su fuoco basso.

  5. Non appena il composto inizia a prendere colore, unite la faraona sgocciolata dalla marinata e alzate la fiamma, in modo che sia la carne che le verdure cuociano uniformemente. Aggiungete la salvia e il rosmarino e versate il vino.

  6. Fatelo evaporare per bene, aggiustate di sale e di pepe e lasciate cuocere abbassando la fiamma e coprendo. Quando la faraona si è cotta (verificate inserendo la punta di un coltello: il siero che fuoriesce deve essere completamente trasparente), mettetela su un piatto ben caldo. Eliminate le erbe aromatiche e, con un frullatore ad immersione, frullate il fondo di cottura.

Versatelo su un vassoio da portata scaldato e poneteci sopra i pezzi di faraona. Servite subito.

Che tipo di carne è quella della faraona?

La faraona appartenendo ai volatili è identificata come carne bianca, però rispetto ai più comuni pollo e tacchino, la sua carne ha un colore più scuro, è più tenace e ha un sapore decisamente più caratteristico. Siccome è ritenuta una carne pregiata si utilizza per le feste natalizie e per occasioni speciali. Come le altre carni bianche è magra e ricca di proteine e quindi può essere inserita in una dieta equilibrata.

Variante Faraona in tegame

Se vi piace la faraona ecco altre ricette adatte a voi: