Pho: zuppa di manzo vietnamita

7 ottobre 2014
di Barbara Tullio

Ingredienti per 4 persone

La pho è una zuppa di manzo tipica della cucina vietnamita. Alla base di molta della tradizione gastronomica di questa nazione vi sono le zuppe realizzate con carne o pesce. Questa è una delle varianti più ricche. La preparazione è molto lunga e presenta molti passaggi, bisogna come prima cosa realizzare un brodo con le ossa di manzo e la tradizionale salsa di pesce, a cui si aggiungono i noodles, le striscioline di carne, i germogli di soia, il peperoncino, il cipollotto e il coriandolo. Il calore del brodo contribuisce alla cottura perfetta degli spaghetti di riso, mentre la carne tagliata molto sottile cuoce direttamente nella ciotola: per questo la zuppa va servita estremamente calda per garantire agli aromi dei vari ingredienti di fondersi. Ogni commensale potrà rimestare la zuppa fino ad aver ottenuto il grado di cottura desiderato. Potete utilizzare, per aromatizzare ulteriormente questo piatto, foglioline di menta o basilico. Per il servizio usate piccole ciotole o fondine e, se potete, gustate la zuppa con le bacchette o con posate di legno che non faranno variare il sapore della zuppa.

Preparazione Zuppa di manzo vietnamita

  1. Preriscaldate il forno a  220 ° C,  disponete le ossa di manzo su una teglia e arrostitele per circa 1 ora o fino a quando non risultano dorate. Sbucciate la cipolla e cuocetela in forno per 45 minuti o fino a raggiungere un consistenza morbida: dovrà caramellare in superficie. In una pentola capiente posizionate le ossa, la cipolla,  5 cm di zenzero sbucciato e tagliato a fette, il sale, 2 semi di anice stellato e la salsa di pesce. Coprite con l'acqua e portate a ebollizione a fuoco vivace. Riducete la fiamma al minimo e fate bollire 8 ore. Filtrate il brodo in una casseruola e mettete da parte.
  2. Lasciate gli spaghetti di riso in una ciotola grande, riempitela di acqua a temperatura ambiente e tenete in ammollo per 1 ora. Portate a ebollizione una pentola di acqua, versateci gli spaghetti precedentemente ammollati e scolateli dopo un minuto. Tagliate il controfiletto a fettine sottilissime. Lavate il coriandolo e trituratelo; eliminate le parti coriacee del cipollotto e tagliatelo a velo. Tagliate a fette il peperoncino e tenete da parte. Dividete il brodo in 4 ciotole, unite gli spaghetti e guarnite con il controfiletto, il coriandolo e il cipollotto. Mescolate e lasciate riposare fino a quando la carne è parzialmente cotta. Servire con germogli di soia e spicchi di lime.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti