Home Ricette Secondi piatti Straccetti di vitello al limone

Straccetti di vitello al limone

Straccetti di vitello al limone, un secondo piatto a base di carne pronto in un batter d’occhio e ideale per completare diversi menù, anche quelli dei pranzi dell’ultimo minuto.

di Roberta Favazzo 13 Ottobre 2023

Gli straccetti di vitello al limone e capperi costituiscono un secondo piatto versatile e semplice da preparare ma, allo stesso tempo, una pietanza estremamente saporita, dal retrogusto fresco e sapido. Sono ideali da proporre come secondo nei più svariati menù, ed il loro bello sta nella loro semplicità di preparazione: si possono improvvisare in pochi minuti prima di pranzo o di cena e andare a completare un menù più o meno informale. Potete gustarli insieme ad un contorno di patate al forno o lesse, con degli spinaci saltati in padella, con delle carote al burro e con tanti altri contorni a base di ortaggi. Ecco cosa vi serve e come procedere per portarli in tavola.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 10 min
  • Cottura 15 min
  • Calorie 170 Kcal x 100g
  • Difficoltà molto bassa

Preparazione Straccetti di vitello al limone

  1. Scaldate l’olio d’oliva in una grande padella a fuoco medio-alto.  Tagliate il vitello per creare degli straccetti. Aggiungete gli straccetti di vitello nella padella e rosolateli fino a quando diventano dorati su entrambi i lati.

  2. Aggiungete i capperi, la scorza grattugiata di un limone e il succo di due. Aggiustate di sale e pepe a piacere.

  3. Cuocete per circa 2-3 minuti, fino a quando la carne è cotta ma ancora tenera. Attenzione a non cuocerla troppo per evitare che diventi dura. Servite gli straccetti di vitello al limone e capperi caldi, guarnendo con prezzemolo fresco tritato o cipollotto.

Che differenza c’è tra manzo e vitello?

La differenza principale tra il manzo e il vitello risiede nell’età e nel tipo di carne. Il manzo viene dai bovini adulti, generalmente sopra i 2 anni di età. A causa dell’età, la carne di manzo è generalmente più scura, ha una maggiore quantità di tessuto connettivo e può risultare più dura rispetto al vitello. A seconda del taglio, può essere adatta per grigliare, brasare, o cuocere lentamente a fuoco lento per renderla tenera. Il vitello è la carne proveniente dai bovini giovani, solitamente di età inferiore a un anno. E’ generalmente più chiara, più tenera ed ha una consistenza più fine rispetto al manzo. È apprezzata per la sua delicatezza e il sapore delicato, ed è spesso utilizzata in piatti gourmet come scaloppine, arrosti e stufati. La scelta tra manzo e vitello dipende dal tipo di preparazione che si desidera realizzare e dalle preferenze personali.

Come cucinare gli straccetti di vitello

I modi per usarli in cucina sono diversi: provate i saltimbocca alla Romana, un piatto nel quale avvolgere gli straccetti di vitello in prosciutto crudo e foglie di salvia, quindi cuocerli in una salsa al vino bianco. Potete prepararli con una salsa cremosa a base di panna, funghi e senape, o cuocerli brevemente tagliati a fette sottili, serviti con rucola e scaglie di parmigiano. Gli straccetti di vitello possono essere marinati in un mix di erbe aromatiche come rosmarino, timo e prezzemolo, quindi grigliati a dovere. Ancora, possono essere arrotolati nelle tortillas con insalata croccante e salse a scelta per creare deliziosi tacos. Che ne dite, infine, di insaporirli in una salsa al Marsala con funghi per una pietanza dal sapore ricco?

Variante Straccetti di vitello al limone

Una variante sul tema? Provate gli straccetti di vitello con rucola e aceto balsamico, un classico senza tempo.