Home Ingredienti Broccoli

Ricette con Broccoli

Il broccolo è il fiore commestibile della pianta erbacea Brassica oleracea L, appartenente alla famiglia delle Crucifere. Conosciuto anche col nome di cavolo, poiché appartiene alla stessa categoria, il broccolo fa parte della tradizione mediterranea ed è una delle verdure più usate in Italia. Le sue origini risalgono all’Asia minore, ma fu successivamente portato in Italia, dove si diffuse soprattutto nel Sud, e nel resto del mondo, Stati Uniti compresi, dove oggi se ne fa un largo uso.

Diverse le varietà di broccolo a disposizione in Italia, tra cui il Balia, il Blu di Sicilia, il Bronzino di Albenga, il Romanesco e il Precoce di Verona. Del broccolo si consumano le foglie più interne, caratterizzate da un colore verde acceso e dalla consistenza turgida, i gambi e la testa, ovvero l’insieme dei fiori che si usano tradizionalmente in cucina. Può esser mangiato sia crudo – in pinzimonio – che cotto, semplicemente sbollentato in acqua calda per circa 15-20 minuti, a seconda della dimensione. In Italia viene cucinato anche in padella, oppure usato come ingrediente per i minestroni, in vellutata, per sformati o gratinato al forno. Per assicurarsi di acquistarne uno di qualità occorre accertarsi che foglie, fiori e gambi non siano di colore giallo e che non siano appassiti. È possibile conservarlo crudo in frigorifero, per circa tre o quattro giorni, oppure già cotto, per una giornata o due.

Una volta cucinato, il broccolo emana un odore piuttosto forte e per molte persone poco gradevole; è possibile eliminarlo durante la cottura aggiungendo un po’ di aceto in una tazzina da caffè e posizionandola direttamente sul coperchio della pentola. Un altro trucco comune per ridurne il fastidioso odore è quello di porre una fetta di pane imbevuta d’aceto all’interno della pentola stessa.

Il broccolo viene solitamente consumato da solo, condito solo con del limone e un filo d’olio d’oliva. Si abbina però facilmente ad altre ricette mediterranee: tradizionalmente viene usato nei sughi per condire la pasta, soprattutto le orecchiette, insieme agli affettati, come contorno a piatti di pesce, come i calamari e le cozze, per la preparazione delle lasagne vegetariane e all’interno di quiche, torte salate e pasticci. Viene usato spesso anche gratinato al forno con besciamella e parmigiano.

Numerose le proprietà salutari di questa verdura: il broccolo cotto è infatti ricco di vitamina C, A, potassio, magnesio, ferro, betacarotene e fosforo, pertanto in grado di rappresentare un valido aiuto contro l’invecchiamento della pelle, delle cellule e per migliorare la memoria. È ritenuto anche un alimento antitumorale e pare che sia particolarmente efficace nella cura della tiroide. Ha infine un potere antianemico, diuretico, depurativo ed emolliente, è ricco di fibre ed è quindi utile anche contro la stitichezza.

Insalata di broccolo
Insalate Cucina Italiana

Insalata di broccolo

di Roberta Favazzo
  • 15 min
  • 180 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa
Broccoletti e patate
Contorni Cucina Italiana

Broccoletti e patate

di Roberta Favazzo
  • 15 min
  • 160 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa
Frittelle di broccoli still 2
Secondi piatti Secondi piatti

Frittelle di broccoli

di Annarita Rossi
  • 30 min
  • 180 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa
Broccoli al forno croccanti
Contorni Cucina Italiana

Broccoli al forno croccanti

di Roberta Favazzo
  • 10 min
  • 175 Kcal x 100g
  • Difficoltà molto bassa