Pastilla con piccione, ricetta marocchina

1 novembre 2017

Ingredienti per 6 persone

La pastilla con piccione è un appetitoso sformato di pasta fillo di origine marocchina ripieno di carne e spezie con aggiunta di zucchero, cannella e mandorle. Servita come antipasto, tradizione vuole che si prepari in occasioni speciali quali matrimoni o ricorrenze particolari. Si inizia con un giorno di anticipo facendo rosolare i pezzi di carne nell’olio e proseguendo la cottura a fuoco lento in un tegame con acqua, prezzemolo e cipolle. Nonostante la ricetta tradizionale preveda l’uso della carne di piccione, oggi viene maggiormente utilizzata quella di pollo, anche se non è raro trovare differenti versioni a base di pesce, frattaglie o carne di agnello. I profumi e i sapori sono quelli inconfondibili della cucina mediorientale che con il passare degli anni si sono diffusi dal Marocco verso quei paesi con profondi legami ispano-arabi come la Turchia, la Siria e persino Porto Rico. La pastilla è una ricetta che combina sapori molto diversi tra di loro: il dolce e il salato si uniscono perfettamente dando vita ad un gusto originale e inconsueto. La preparazione avviene alternando sottili fogli di pasta fillo, se non riuscite a trovarla potete utilizzare della comune pasta sfoglia, al ripieno di carne e mandorle tostate e tritate, cannella e zucchero. Un volta assemblato il tutto si completa con una spolverizzata di zucchero e si serve ancora caldo.

Preparazione Pastilla con piccione

  1. Iniziate a preparare la marinatura per il piccione: in una ciotola unite la cipolla tagliata a fettine sottili, il prezzemolo, lo zafferano, un filo di olio extravergine di oliva, lo zenzero grattugiato, il sale e il pepe. Massaggiate il piccione con la marinatura e lasciatelo riposare in frigo per 12 ore.
  2. In una padella sciogliete 50 g di burro e unite il piccione, la curcuma e 1 cucchiaino di coriandolo. Aggiungete il brodo, coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per un circa un'ora.
  3. Scolate il piccione e tritatelo: unite un cucchiaino di prezzemolo e uno di coriandolo, le uova sbattute e mescolate il tutto. Tostate le mandorle con 20 g di burro, il coriandolo rimasto, lo zucchero semolato e la cannella.
  4. Spennellate i fogli di pasta fillo con il burro rimasto (precedentemente sciolto) e sovrapponeteli due alla volta. Coprite il fondo di uno stampo, dal diametro di 18/20 cm, o di due se di diametro più piccolo - foderati con carta forno - e riempite con un po’ del ripieno, coprite con altri due fogli di pasta fillo e completate con uno strato a base di mandorle. Ripetete l’operazione fino ad esaurimento di tutti gli ingredienti.
  5. Infornate a 180°C per 40 minuti, sfornate e decorate con lo zucchero a velo.
Servite calda.

Variante Pastilla con piccione

Potete sostituire il piccione con il pollo o con un pesce dalle carni sode come la cernia, il merluzzo o il salmone.

I commenti degli utenti